A- A+
Milano
"Per 12mila euro ti tolgo il malocchio": Milano, condannata Maga Morgana
Cartomante

"Per 12mila euro ti tolgo il malocchio": Milano, condannata Maga Morgana

La maga Morgana, "sedicente sensitiva", e' stata condannata dal Tribunale di Milano per truffa aggravata a sei mesi di carcere (pena sospesa) perche' avrebbe promesso a D.G. di liberarlo dal malocchio ottenendo in cambio piu' di 12mila euro. L'uomo si trovava in un momento molto complicato della vita perche' soffriva di depressione. Con la complicita' dell'allora compagno, la fattucchiera praticava il 'rito della specchiatura', un'azione per scacciare energie nefaste che consiglio' anche al suo cliente convincendolo a comprare un kit con candele e oggetti propriziatori per liberare la casa "dall'aura negativa che l'affliggeva".

Il lavaggio del cervello nei confronti del cliente caduto in depressione

Il suo 'lavaggio del cervello' si sarebbe concretizzato nel far credere a D.G. "dell'esistenza di un pericolo immaginario - e' scritto nel capo d'imputazione letto dall'AGI - quali morte, gravi malattie e tragedie familiari che avrebbe potuto scongiurare solo grazie al loro aiuto e approfittando dell'evidente stato di depressione in cui versava legato a situazioni personali particolarmente destabilizzanti". Cosi' l'uomo, messo di fronte a oscuri orizzonti, si sarebbe fatto convincere "al pagamento di 12660 euro corrisposte a partire dal marzo 2017 al 18 gennaio 2018 come corrispettivo di consulti di cartomanzia elargiti dalla fantomatica sensitiva". Il Tribunale ha condannato Morgana anche a pagare una provvisionale di 10mila euro al suo ex cliente.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
maga morganamalocchio







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.