A- A+
Milano
Perdono il cane sui monti in Valtellina: lo ritrovano dopo quattro mesi
Pastore maremmano

Perdono il cane sui monti in Valtellina: lo ritrovano dopo quattro mesi

"La Pina ritrovata ci ha fatto il più bel regalo di Natale. Dopo quasi 4 mesi vissuti senza di lei. Da quando stavo per farla salire in auto per ripartire e tornare a casa dopo la gita in Valtellina per festeggiare in un ristorante di Valdidentro il compleanno di mia moglie Simona, geologa originaria della Puglia". È la storia raccontata al quotidiano Il Giorno da Antonio Schiavone, ingegnere residente a Milano, originario della Sicilia, al quale la sera di Natale è giunta inaspettata la telefonata del ritrovamento sul passo del Bernina, in Svizzera, del suo pastore maremmano femmina di 8 anni.

Il cane ha perso 25 chili, ma potrà passare il Capodanno con la famiglia ritrovata

"Mi ha telefonato il maresciallo Angelo Fachin del Sagf, il Soccorso alpino della Guardia di finanza di Bormio, che l'ha riconosciuta mentre vagava lungo la strada. Con l'aiuto di sua moglie è riuscito a fermarla e a portarla nel piccolo paese di Isolaccia dove abita e mi ha subito chiamato. Si trovava a 50 km in linea d'aria dal luogo della scomparsa. Sarà un bel Capodanno con la Pina finalmente riabbracciata: in tutti questi mesi ha perso 25 chili, ora è debilitata ma è viva".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
canepastore maremmanopinascomparsovaltellina







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.