A- A+
Milano
Pinacoteca di Brera, direzione al canadese James Bradburne

Si è conclusa la selezione internazionale per i direttori dei 20 principali musei italiani prevista dalla riforma Franceschini. Gli stranieri, tutti cittadini Ue, sono sette (3 tedeschi, 2 austriaci, 1 britannico e 1 francese), gli italiani che tornano dall’estero sono 4 (Bagnoli, Gennari Santori e D’Agostino che rientrano dagli Usa e Degl’Innocenti dalla Francia). L’età media dei vincitori è di 50 anni. Su 20, 10 sono uomini e 10 sono donne. Le professioni: 14 sono storici dell’arte, quattro archeologi, un museologo/manager culturale e un manager culturale. Nominata anche un'interna del ministero.

"Davvero con queste 20 nomine di così grande levatura scientifica internazionale il sistema museale italiano volta pagina e recupera un ritardo di decenni", afferma il ministro Dario Franceschini. Alla Pinacoteca di Brera di Milano arriva James Bradburne - 59 anni, museologo e manager culturale. Nato in Canada, ma di cittadinanza britannica.

Tags:
pinacoteca di brera







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.