A- A+
Milano
Pinocchio/'Spese pazze' in Fnm? Tutti sapevano, ma...

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C’era una volta un Paese che… non ci sono aggettivi. No, non ce ne sono proprio. La vicenda alla quale mi riferisco oggi è quella che riguarda Norberto Achille, quasi inamovibile presidente di Fnm, che poi starebbe per Ferrovie Nord Milano. In pratica la holding, quotata in Borsa, controllata da Regione Lombardia, che in pancia ha la partecipazione in Trenord. Che Norberto Achille fosse uno che non ci guardava troppo per il sottile, con i fondi pubblici, lo sapevano un po’ tutti. Eppure è rimasto in sella per tantissimo tempo, quasi un ventennio. E ci sarebbe rimasto ancora se il presidente Maroni non avesse deciso di trasferire in Fnm per fare un po’ di ordine il suo fedelissimo Andrea Gibelli, che libererà la poltrona di segretario generale a Giuseppe Bonomi. Ora, che cosa è successo in Fnm? Secondo i carabinieri, che stanno indagando, il presidente avrebbe pagato multe ai familiari per 125mila euro. 125mila. Ma come guidavano? E soprattutto: che cosa guidavano? Pare infatti che la società abbia fornito autovetture ai suoi familiari per altri 200mila euro. E che abbia pagato fatture telefoniche per oltre 100mila euro. Ma quanto telefonavano? E soprattutto: ma perché ce ne siamo accorti solo dopo 20 anni se tutti, come adesso si mormora in Regione, sapevano i dettagli del lungo regno di Achille?

Tags:
pinocchionorberto achilleferrovie nord milano







A2A
A2A
i blog di affari
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.