A- A+
Milano
Pinocchio/Expo, quel varco abusivo dentro le nostre paure (e i nostri istinti)

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C’era una volta un Paese che, giorno dopo giorno, lavorava per cercare di realizzare le proprie paure. Hai paura di un attentato? Creiamo doppi o tripli sistemi di sicurezza e poi un modo comodo per aggirarli. Hai paura di rimanere intossicato? Prima creiamo i dop, doc, cip ciop etc etc, e poi facciamo in modo che si possano stoccare, come è successo in Sicilia, tonnellate di carne avariata che poi finivano in macelleria come se nulla fosse. Tuttavia, nel Pinocchio di oggi la storiella riguarda, e come potrebbe essere diversamente, l’Expo. Il Corriere della Sera ha scoperto che a 200 metri dal varco principale, dove passano tutti gli operai, previ controlli, ce ne è un altro dove passano gli operai abusivi, quelli in nero. Un po’ come all’ortomercato, dove però si deve anche fare la fatica di scavalcare un muro. Qui, invece, si entra comodamente e senza controlli. Dal che ne deriva che sul sito Expo ci sono aziende che usano manodopera in nero. E dove sono finiti i protocolli legalità di Cantone e quelli di sicurezza che hanno portato qualcuno a dire che Expo è un successo perché non c’è stata neppure una morte bianca? Ma soprattutto, dov’è la sicurezza del sito sbandierata da Sala e da Maroni? E se uno di quegli operai fosse un pericoloso terrorista che ha già piazzato una bella bomba in un padiglione, pronta per esplodere il primo maggio, o il primo giugno, o quando ne hanno voglia? Quel varco è la nostra ignoranza, la nostra avidità, il nostro irrimediabile istinto di fregare l’altro. Per risparmiare qualche euro sui lavori, si usa il lavoro nero. E ci si espone a questi problemi gravissimi e - ormai - irrisolvibili. Perché questo è un paese di navigatori, ma soprattutto di Santi. Sarà perché pregare è l’unica cosa che ci rimane da fare.

Tags:
pinocchioexpovarcolavoro nerosicurezza







A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.