A- A+
Milano
Pinocchio/Giuliano e Matteo, nuovi 'temporeggiatori' a Milano

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C’era una volta un Paese nel quale in politica esisteva la tattica dell’attendismo. Una tattica, a mio modo di vedere, abbastanza stupida. Sarà che i temporeggiatori non mi sono mai piaciuti, e che a volte è meglio fare errori perché si fa piuttosto che stare fermi a lamentarsi. E allora, piccola rassegna dei temporeggiatori politici del momento. Il primo: Giuliano Pisapia, il grande. Ha grosse colpe nella situazione attuale della Città Metropolitana. Se i soldi non arrivano, è colpa del governo. Ma possibile che si debbano aspettare i giornali per lanciare fortissimo l’allarme? Forse che un sindaco non è capace di portare avanti una battaglia al massimo livello?

Il secondo premio per il temporeggiatore dell’anno va, a mio modesto parere, a Matteo Salvini. Non lo dico perché ho qualche cosa contro l’amico Matteo, ma perché penso che la sua tattica attendista per capire se è meglio stare a giocare su Roma o su Milano, facendo una volta una dichiarazione in un senso, e un’altra volta la dichiarazione nel senso opposto, sia quanto di più deleterio per il centrodestra milanese. Un centrodestra che ha le carte per giocarsi la partita, ma che rimane bloccato in questo limbo. Pisapia, contro la Moratti, vinse perché partì prima. Vinse perché partì subito con il suo progetto, rigidamente alternativo. Quello che sta facendo Majorino, che - se non contrastato - avrà campo libero per mesi. Indubbiamente una scelta tattica di spessore.

Tags:
pinocchiogiuliano pisapiamatteo salvini







A2A
A2A
i blog di affari
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.