A- A+
Milano
Pinocchio/ Sessanta anni di Europa: l'Idea è morta, ci resta l'Erasmus
Pinocchio

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C'era una volta l'Europa. Confesso che nella ricorrenza dei Trattati di Roma, del 1957, che di fatto sanciscono l'avvio del lungo cammino che ha portato all'Unione Europea, ci vedo poco di buono. Non voglio essere populista, perché non lo sono di natura e ritengo le soluzioni populiste, semplicemente delle non-soluzioni. E le non-soluzioni non solo non risolvono i problemi ma li aggravano. Detto questo, l'Unione Europea è stata una grande speranza. L'idea che i popoli di questo continente, in assoluto i più ricchi, i più litigiosi, i più avanzati, quelli che hanno fatto venir fuori due guerre mondiali, ecco, che questi popoli potessero unirsi per partorire qualcosa di nuovo, come una pace duratura, è di fatto morta. E' morta seppellita dalla moneta unica, che è stata una buona idea, almeno per me, ma che avendola gestita la Germania ci ha portato in una situazione tremenda. E' stata cacciata via la Grecia. La Gran Bretagna ha deciso di uscire. I paesi dell'Est sono in preda a rigurgiti di nazionalismo fascista. Noi abbiamo le mani legate e quel peccato originale del debito pubblico dà tutto il potere in mano ai tedeschi. Insomma, in cinquant'anni io ricordo una sola cosa davvero positiva, indiscutibilmente positiva: l'Erasmus che ha fatto viaggiare ed evolvere una intera generazione. Chissà mai che quando questi vecchi burocrati non si saranno fatti da parte sarà proprio l'Erasmus a salvare l'idea di Europa.

Tags:
trattati di romaeuropaerasmus







A2A
A2A
i blog di affari
Sistemi di raccomandazione in retail ed education con aKite e SocialThingum
di Francesco Epifania
Cav in campo per le Comunali: "Con Salvini intesa su tutto"
"Ecco il nostro compito: un partito repubblicano"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.