A- A+
Milano
Popolari, Regione Lombardia ricorre contro la riforma

La Giunta regionale della Lombardia ha dato mandato all'avvocatura di presentare ricorso contro la riforma delle banche popolari approvata dal governo. La richiesta, avviata con una mozione approvata nelle scorse settimane dal Consiglio regionale, e' ora diventata una delibera. "Attraverso il via libera della Giunta a questa delibera - spiega il consigliere della lista Maroni Antonio Saggese - Regione Lombardia si oppone ad una legge di riforma che a nostro avviso e' incostituzionale, in quanto, in considerazione del carattere delle Popolari, invade il campo dell'autonomia regionale".

Sempre secondo il ricorso, la decisione del governo "viola il terzo comma dell'articolo 117 della Costituzione, perche' le banche popolari, considerato il loro stretto collegamento con il territorio, hanno un ruolo regionale. Sarebbe stato quindi opportuno - continua - anche in considerazione del principio di sussidiarieta', coinvolgere nella fase propositiva la Lombardia, che ha il maggior numero di banche popolari investite dalla riforma. Altri aspetti di illegittimita' risiedono nella non ricorrenza dei principi di necessita' e urgenza alla base del decreto legge che ha disposto la trasformazione e delle norme costituzionali sulla cooperazione". "A destare particolare preoccupazione, inoltre - conclude Saggese - e' l'eliminazione del voto capitario. Attraverso la concentrazione del sistema bancario molti sportelli verranno chiusi, aumentera' la disoccupazione e assisteremo ad una riduzione del credito, cosi come evidenziato anche durante le audizioni che si sono tenute nel corso dei lavori parlamentari". "Infine ritengo che con la trasformazione del voto capitario in un voto tipico azionario, si trasformi di fatto, senza alcun indennizzo da parte dello Stato, il diritto di proprieta', ledendo cosi - conclude il consigliere - i diritti di liberta' e democrazia che la nostra Costituzione deve tutelare".

Tags:
banche popolariregione lombardia






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.