A- A+
Milano
Post Gallera, c'è il nome: Zuccotti e rimpasto larghissimo
Giulio Gallera

Post Gallera, c'è il nome: Zuccotti e rimpasto larghissimo

C'è un nome e una data di scadenza, per il nuovo assessore alla Sanità. E una motivazione politica. Tutti e tre gli elementi andranno a mixarsi prima di Natale (e non durante le vacanze, come avrebbero voluto alcuni, in un primo tempo). Ad anticipare gran parte dei movimenti è stata la newsletter True-News.it (qui il link): sotto attacco le posizioni di Forza Italia più in vista, ovvero Giulio Gallera e Alessandro Mattinzoli. Il primo assessore al Welfare, e il secondo assessore allo Sviluppo Economico. Parrebbe più semplice il cambio del secondo, ma è stato imposto da Mariastella Gelmini, e dunque è molto blindato. Anche perché in caso di retrocessione di Mattinzoli a consigliere a uscire dall'assise regionale sarebbe Barucco. E chi è Gabriele Barucco? L'uomo più vicino a Massimiliano Salini, oggi coordinatore regionale di Forza Italia, di fatto il successore della Gelmini. A soffiare sul fuoco contro Mattinzoli si dice ci sia Licia Ronzulli. Due a sostegno, una contro. Chi vincerà?

C'è poi la questione Gallera. Giulio Gallera passerà - secondo quanto può riferire Affaritaliani.it Milano - senza grossi problemi il round di fuoco incrociato sulla mozione di sfiducia. Salvini lo ha rassicurato e non succederà nulla quel giorno. Ma già si scaldano i sostituti. Uno dei nomi che Affari è in grado di rivelare, e che sta circolando nelle segrete stanze, è quello di Gianvincenzo Zuccotti, preside della facoltà di medicina della Statale. Zuccotti, professore di grande valore e di indubbio merito, è stato intervistato da The True Show su Telelombardia perché sta portando avanti una campagna vaccinale nella metro, sulla lilla alla fermata Gerusalemme, dedicata ai bambini. C'è chi pensa a lui perché solo di fronte a un tecnico Forza Italia potrebbe fare un passo indietro. Di certo gli azzurri alzerebbero le barricate contro un leghista. Se non ci saranno movimenti tra assessori, difficile andare a pescare in consiglio per un azzurro al posto di Gallera. Ultima notazione: il consiglio conta tantissimo in questo periodo. E' tornato assolutamente centrale. Perché? Perché in aula arriva la legge 23, quella di riforma della sanità. Si proroga? Si annulla? Si mettono clausole, emendamenti, bastoni tra le ruote? Oggi i consiglieri hanno moltissimo potere. E Forza Italia ne ha 12, anche se al netto di quelli che andranno il nucleo più forte è composto da 8 persone. Bastano per creare un Vietnam.

fabio.massa@affaritaliani.it

Loading...
Commenti
    Tags:
    giulio gallerazuccotti









    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Da Xi a Renzi, se i nostri politici ignorano l’arte della negoziazione
    Di Ernesto Vergani
    Fnsi, Alg e famiglia Minotti. Assegnati i Premi giornalistici Rossella Minotti
    Redazione Trendiest News
    Come difendere e migliorare il valore economico dell'immagine virtuale
    di Gian Paolo Valcavi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.