A- A+
Milano
Prima alla Scala: a San Vittore la mostra "Giancarlo Vitali. I musicisti"

Prima alla Scala: a San Vittore la mostra "Giancarlo Vitali. I musicisti"

In occasione della Prima della Scala diffusa a San Vittore, ArchiViVitali e Fondazione Maimeri presentano la mostra “Giancarlo Vitali. I Musicisti”, che verrà ospitata nel Primo Raggio del carcere milanese.  “Una grande occasione di incontro tra carcere e chi può aiutarlo ad essere migliore, nel nome dell’arte e della cultura dell’ integrazione”, sottolinea il direttore di San Vittore Giacinto Siciliano, che ringrazia la grande rete che il territorio milanese sviluppa intorno al mondo del carcere.

“La mostra di Giancarlo Vitali va a consolidare un percorso che vedrà non solo la realizzazione di mostre d’arte ma anche la presenza di artisti che insieme ai detenuti produrranno opere d’arte portando all’interno del carcere bellezza, arte e cultura”, ricorda Gianni Maimeri, presidente della Fondazione Gianni Maimeri.

“Dopo aver dato vita l'anno scorso, in occasione della Prima diffusa a San Vittore, a una mostra dedicata alla “Musica dipinta” di Gianni Maimeri (1884-1851), abbiamo deciso con la Fondazione Maimeri di dare continuità a quella scelta tematica. Con gli ArchiViVitali abbiamo dunque individuato le opere che proponiamo quest'anno di Giancarlo Vitali (1929-2018), il grande artista di Bellano di cui ricorre in questi giorni il novantesimo della nascita”, spiega il curatore Andrea Dusio.La produzione pittorica e incisoria di Giancarlo Vitali contempla una serie di dipinti a olio, che si collocano in anni e periodi diversi, dedicati a occasioni di festa e di vita collettiva segnati dalla presenza della musica dal vivo, si tratti di una banda, di un piccolo ensemble o di un'orchestra vera e propria.  “È un soggetto che tiene insieme dei momenti diversi della sensibilità di Giancarlo Vitali, da una parte la capacità di sintetizzare in forme vagamente satiriche e felliniane i riti del borgo, tenendosi in equilibrio tra partecipazione e sorriso, sorpresa e disincanto, e dall'altra il gusto dello sketch, del saper raccontare una cosa che ci accade davanti agli occhi con un segno fulmineo, quasi cronachistiche, come a consegnarlo a un rotocalco locale”, spiega ancora Andrea Dusio.

Negli Anni Ottanta, dietro suggestione del figlio Velasco, Giancarlo Vitali si avvicina al mondo dell'incisione. Tra le cartelle più riuscite c'è “Concerto”, del 2002, con prefazione di Marco Vallora, in cui le otto incisioni sono accompagnate da altrettante poesie di Giancarlo Consonni. “Alla vivacità en plein air delle bande si sostituisce qui un tono più soffuso e raccolto, com'è quello che si respira nelle sale da concerto. I musicisti sono raffigurati come se potessero ascoltarli uno per uno, concentrati sul proprio strumento, come in un programma di musica da camera, oppure colti come in un'istantanea a conclusione della loro esibizione, mentre si accomiatano dal pubblico, imbracciando ancora lo strumento”.

Dopo la presentazione al pubblico che parteciperà alla Prima a San Vittore, la mostra sarà aperta sino al 31 gennaio. Per visitarla sarà necessario prenotarsi, per consentire l'accesso alla struttura carceraria.

Loading...
Commenti
    Tags:
    prima alla scalaprima diffusatoscateatro alla scalasan vittorefondazione maimerigiancarlo vitali

    Regione Lombardia Video News









    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Non esageriamo con gli asteroidi che devono colpire la terra. Nessun allarme
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Offerta Vincolante di Isagro per 100% del capitale di Phoenix-Del srl
    OLEG a Venezia. Alessandra Basile intervista Valentina Castellani Quinn
    Redazione Trendiest News


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.