A- A+
Milano
Primarie Milano, la vana corsa dei signori nessuno arancioni. Il commento

Le primarie del Pd per il prossimo sindaco di Milano come un casting. Il lato B di Amici, direbbe qualcuno. Che da Roma sostengano il segnaposto Fiano, in attesa di capire su quale cavallo puntare, ci sta. Decisamente stonata invece la corsa alle primarie dei signori nessuno della giunta Pisapia. Dopo l’inossidabile Majorino, ora è il turno del giovane Maran e della regina, in quanto a popolarità e simpatia, Ada Lucia De Cesaris. “La vicesindaco di ferro” scrivono i giornali compiacenti, ma i risultati hanno un altro profumo. E a dire il vero l’unico assessore che potrebbe sbandierare i risultati ma che si tiene alla larga dalle primarie è Caterpillar-Rozza. Lei sì che ha lavorato, ma, a differenza dei colleghi con quattro nomi, non è blasonata. Ma tutto questo agitarsi certo non produrrà un candidato sindaco, nelle attese della simpatica combricola, un posto in lista alle politiche o forse un bis da assessore.

Tags:
pierfrancesco majorinopierfrancesco maranada lucia de cesariscarmela rozza







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.