A- A+
Milano
Processo DrefGold, difesa: non ha bisogno di spacciare, guadagna molto

Processo DrefGold, difesa: non ha bisogno di spacciare, guadagna molto

Secondo gli avvocati che stanno difendendo il trapper milanese 'DrefGold', all'anagrafe Elia Specolizzi, arrestato il 23 agosto a Milano perche' nella sua abitazione la polizia ha trovato oltre 100 grammi di marijuana e hashish e 12mila euro in contanti, il musicista non avrebbe bisogno di spacciare perche' guadagna gia' "decine di migliaia di euro all'anno" con la sua attivita' di cantante. Il legale del 22enne ha depositato una serie di documenti proprio per dimostrare i redditi incassati dall'artista.

Secondo la difesa il padre del trapper avrebbe dato al ragazzo una parte dei soldi poi trovati in casa di DrefGold. Il giudice ha rinviato l'udienza al 12 novembre per sentire tutti i testimoni. Non si sa se quel giorno stesso arrivera' anche il verdetto. "Sono un consumatore conclamato di cannabis in quantita' massicce", aveva spiegato il trapper. "Non spaccio, quella era la mia scorta personale per l'estate e quei soldi li ho guadagnati col mio lavoro".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    drefgold






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
    CasaebottegaJalisse
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.