A- A+
Milano
Processo Giardiello, rinvio a ottobre: i legali non vogliono vederlo

Claudio Giardiello non si presentera' in aula e non ci sara' neppure l'udienza di domani in cui l'autore della strage nel Tribunale di Milano e' imputato per bancarotta. Il nuovo collegio della seconda sezione penale presieduto dal giudice Lorella Trovato ha rinviato al 15 ottobre il processo in cui l'omicida risponde per il crac dell'immobiliare Magenta. La decisione arriva accogliendo il legittimo impedimento presentato da Davide Limongelli, coimputato e parente di Giardiello, ferito gravemente nella sparatoria, che e' fuori pericolo di vita ma resta comunque in condizioni critiche. Bisogna inoltre attendere la pronuncia della Cassazione sulla richiesta di spostare il processo a Brescia avanzata dal nuovo difensore di Giardiello, l'avvocato Antonio Cristallo, secondo il quale non si puo' celebrare il dibattimento a Milano con la necessaria serenita'. Nei giorni scorsi, alcuni legali avevano scritto al collegio chiedendo di "valutare l'opportunita'" di un rinvio perche' non si sentivano pronti a riprendere il processo con la possibilita' di trovarsi di fronte proprio a Giardiello. Il 9 aprile Claudio Giardiello, 57 anni, ha sparato nell'aula al terzo piano del Palazzo dove si svolgeva il processo a suo carico uccidendo l'avvocato Lorenzo Claris Appiani, il suo coimputato Giorgio Erba e ferendo Limongelli. Era poi sceso al secondo piano per 'freddare' con la sua Beretta il giudice Fernando Ciampi.

Tags:
strage tribunaleclaudio giardielloimmobiliare magentatribunale di milano







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Ascolti tv, ciclone Cavallaro al Tg4; bene Uno Mattina Estate e Siria Magri...
Di Klaus Davi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.