A- A+
Milano
Profughi, tavolo ristretto del prefetto. Nel mirino i ricorsi dei migranti

di Fabio Massa

Ridurre i tempi, cercare di comprimere il più possibile i tempi di attesa per l’analisi dei ricorsi. Evitare il più possibile i ricorsi. Sembrano questi i temi caldi dell’incontro convocato dal Prefetto di Milano, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, sui richiedenti asilo. Una infatti delle ragioni che portano ad intasare le strutture e a rendere l’intero sistema inefficiente pare che siano i ricorsi “automatici” di coloro ai quali viene negato l’asilo. Quindi, per venerdì 18 settembre alle 12 con ordine del giorno “procedure per il riconoscimento della Protezione Internazionale”, sono stati invitati a partecipare a una riunione ristretta l’assessore regionale alla sicurezza Simona Bordonali, i presidenti dei tribunali di Milano e Brescia, tutti i prefetti di Lombardia e i presidenti della commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Milano e Brescia.

@FabioAMassa

Iscriviti alla newsletter
Tags:
francesco paolo troncasimona bordonaliprofughisicurezza






A2A
A2A
i blog di affari
Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani
Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
di Avv. Maria Grazia Persico*


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.