A- A+
Milano
Raffiche di vento a Milano e in Lombardia, alberi caduti e treni bloccati

Raffiche di vento a Milano e in Lombardia, alberi caduti e treni bloccati

A causa delle forti raffiche di vento forte che si sono alzate fin dal primo pomeriggio di ieri a Milano e in gran parte della Lombardia ci sono stati numerosi disagi. Sono state parecchie le telefonate ai vigili del fuoco con richieste di intervento per alberi caduti e tetti scoperchiati. La protezione civile regionale ha emesso un'allerta di criticità arancione (livello moderato) per molte zone della Lombardia. Due donne sono rimaste leggermente ferite a Lurago d'Erba a causa di un albero caduto sul marciapiede e sono state diverse le strade interrotte per lo stesso motivo. Disagi anche sul lago di Como dove nel pomeriggio di ieri è stata interrotta la navigazione sul lago per via del vento, che nelll'Alto Lario ha inoltre agevolato lo sviluppo di incendi di pascoli in quota. Problemi anche per quel che riguarda la circolazione ferroviaria che è stata interrotta nel tardo pomeriggio di ieri sulla linea Milano-Chiasso a causa di rami caduti sui binari fra Albate e Como San Giovanni.

Nella mattinata di oggi l'Anas della Lombardia ha comunicato che "A causa del forte vento e' provvisoriamente chiusa al traffico per tutti i veicoli, in entrambe le direzioni, la strada statale 36 'del Lago di Como e dello Spluga', dal km 140 al km 147, nel territorio comunale di Madesimo in provincia di Sondrio".

Codice rosso per rischio incendio boschivo

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attivita' e' coordinata dall'assessore regionale Pietro Foroni, ha emesso un avviso di elevata criticita' (codice rosso) per rischio incendio boschivo, dalle ore 12 di oggi, martedi' 26 marzo, e fino al prossimo aggiornamento, su Valchiavenna (So), Alpi Centrali (So), Verbano (Va) e Lario (Co-Lc), Brembo (Bg) e Alto Serio-Scalve (Bg) e di criticita' moderata (codice arancione)sull'Alta Valtellina (So) e Valcamonica (Bs). Rimane la criticita' moderata anche su Basso Serio-Sebino (Bg-Bs), Mella-Chiese (Bs), Garda (Bs), Pedemontana Occidentale (Co-Va-Lc) e Oltrepo' Pavese (Pv).

In conseguenza dell'intensificazione dei venti prevista per il pomeriggio di oggi, che ha gia' alimentato diversi incendi nelle scorse ore e del protrarsi di condizioni meteo stabili e di assenza di precipitazioni, afferma una nota, si segnala un significativo aumento delle condizioni favorevoli allo sviluppo di incendi. In vigore il divieto assoluto di accendere fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiore a cento metri, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, motori, fornelli o inceneritori che producano braci o faville, gettare mozziconi accesi al suolo e compiere ogni operazione che possa creare pericolo di incendio. Scattano pertanto, per i trasgressori, le sanzioni previste dalla legge.

Commenti
    Tags:
    ventomaltempomilano










    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Mario Picozza, Presidente di ANDeA, lancia un appello per la Dermatite Atopica
    Redazione Trendiest News
    Numeri milionari, tre giovanissimi doppiatori italiani si laureano “webstar”
    Francesco Fredella
    Sciami di robot guidati dall'uomo per creare composizioni pittoriche
    di Maurizio Garbati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.