A- A+
Milano
Regali di Natale: agli italiani piacciono quelli tech e li comprano online

Regali di Natale: agli italiani piacciono quelli tech e li comprano online


Ammontano a 6,8 miliardi, il 25% della spesa annuale, gli acquisti online degli italiani tra Novembre e Dicembre, trainati dal Natale ma anche da Black Friday e Cyber Monday, percepite dai consumatori come irrinunciabili occasioni di risparmio. Sono questi i numeri indicati dall'Osservatorio eCommerce B2C del Politecnico di Milano, che evidenzia anche come la spesa complessiva sia in crescita del 20% rispetto al 2017. Tra i regali più richiesti online ci sono prodotti tecnologici (assistenti virtuali, smartphone, tv, console e piccoli elettrodomestici), capi di abbigliamento, prodotti sportivi (sneakers soprattutto), borse, scarpe e gioielli, oggetti di design, cosmetici e profumi. Molto bene anche i libri (sia fisici sia ebook), i giocattoli, i prodotti enogastronomici di nicchia, le gift card, i viaggi (sia in città d'arte, europee - in primis Londra e Parigi - e oltre oceano, sia in isole) e le esperienze (cene stellate, corsi di cucina, ingressi alle terme). Online, oltre ai regali, si acquistano anche prodotti per addobbare casa, cibo e vino da gustare nei momenti conviviali e biglietti aerei e ferroviari per raggiungere i parenti o per concedersi un po' di riposo in mete esotiche o culturali. Quattro, secondo l'osservatorio, le motivazioni principali per cui gli italiani scelgono gli acquisti online: maggior maturita' dell'offerta dei merchant eCommerce (sezioni dedicate ai regali, proposta di confezioni regalo con messaggi di auguri, personalizzazione del prodotto e reso esteso fino a 60 giorni), convenienza di prezzo per la presenza di promozioni online, crescente cultura digitale e maggior consapevolezza sui vantaggi dell'eCommerce (accesso a un gamma più ampia di prodotti, maggior comodità).

Commenti
    Tags:
    nataleregalionline






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Green Pass obbligatorio, Italia avamposto del nuovo ordine terapeutico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Brunetta non va al Premio Socrate: c'è Palamara
    Green Pass, il lasciapassare per i sudditi del capitalismo terapeutico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.