A- A+
Milano
Regione, Forte lascia M5S: "E' diventato il partito di Conte"
Monica Forte

Regione, Forte lascia M5S: "E' diventato il partito di Conte"

La consigliera regionale Monica Forte lascia il Movimento Cinque Stelle con cui era stata eletta nel 2018 al Pirellone, in dissenso con la nuova linea del Movimento espressa da Giuseppe Conte. Forte che è anche presidente della Commissione regionale antimafia passerà ora al Gruppo Misto. A spiegare le ragioni dell'addio al M5S è la stessa Forte in un lungo post su Facebook nel quale si rivolge direttamente all'ex presidente del Consiglio. "Caro Presidente Conte, ebbene, non sono convinta. E lungi da me il voler diventare una zavorra interna, per questo lascio. Non sono convinta perché questa non è l'evoluzione del Movimento 5 Stelle, questo è il nuovo partito di Conte che, a iniziare dallo Statuto e continuando con la comunicazione e con la gestione delle amministrative, nulla ha a che vedere con il Movimento 5 Stelle", scrive.

"Chi è nato a Palazzo Chigi - prosegue la consigliera in un altro passaggio della lettera - non può capire un Movimento nato tra i banchetti, nelle riunioni al bar, nelle piazze tra gli insulti, nelle campagne elettorali autofinanziate, nelle interminabili discussioni dove sì… uno valeva uno. E' troppo facile appropriarsi di un simbolo che oggi, nonostante tutto, mantiene ancora una percentuale alta e una posizione maggioritaria in Parlamento". E ancora, afferma Forte "chi ha creduto in questo simbolo lo ha fatto quando la percentuale era 0% e c'erano solo un’idea e un sogno. Il vero coraggio oggi sarebbe stato quindi creare un partito nuovo, con regole nuove, senza percentuale al seguito e nemmeno soldi e posizioni. Ma sì, ci vuole coraggio". "Se il tempo del Movimento 5 Stelle è finito allora che finisca, ma non si dica che lo si sta rifondando o che sta crescendo o che sta evolvendo. Si poteva anzi si dovevano fare dei cambiamenti in ottica migliorativa, ma non cancellare tutto ciò che è stato vergognandosene e mantenendo solo il nome". In conclusione, scrive la consigliera: "Il nuovo partito di Conte farà la propria strada e auguro successo e gloria, ma io non posso farne parte. Dopo l'esperienza del Movimento 5 Stelle le mie energie, il mio impegno e la competenza che mi sono costruita le spenderò come meglio riterrò opportuno, ma non posso diventare complice di una operazione di cancellazione, di annullamento e di rimozione".

De Rosa: "Apprezzabile che chi non condivide i valori si chiami fuori"

"Il gruppo del Movimento Cinque Stelle Lombardia prende atto della richiesta di uscita dal gruppo formulata dalla Consigliera Regionale Monica Forte. Questo è il momento della chiarezza e dell’impegno. È il momento di un nuovo inizio. Motivo per cui è apprezzabile e auspicabile che chi non condivida i valori di questo percorso si chiami subito fuori. Ringraziamo la Consigliera Forte per questi anni di lavoro condiviso, augurandole buona fortuna per la sua futura carriera politica": lo afferma il capogruppo M5S Massimo De Rosa.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    monica fortecinque stelleregione lombardia






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Il New York Times minimizza l'omicidio del ricercatore italiano Davide Giri
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Italia 2^ in UE per abbandono universitario
    Massimo De Donno
    Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.