A- A+
Milano
Renzi visita un cantiere a Cernusco. Ricompare il camper delle scorse primarie
Matteo Renzi a Cernusco sul Naviglio

Matteo Renzi è stato a Cernusco sul Naviglio per visitare il cantiere di un nuovo polo scolastico. Sul posto
anche il camper con cui l’ex premier girò l’Italia durante la scorsa campagna elettorale.





"Oggi - ha dichiarato l'ex premier - sono a Cernusco sul Naviglio. Vado lì perché c'è un sindaco, bravo, Eugenio Comencini che è stato tra i primi a stimolarmi ad investire nell'edilizia scolastica a cui avevo promesso che avrei visitato il cantiere della scuola che ha voluto con dedizione e tenacia. E il nostro Governo ha liberato risorse come nessun altro prima sull'edilizia scolastica: dal 2014 abbiamo avviato 7890 cantieri, di cui 5.800 conclusi".

La visita dell'ex presidente del Consiglio Matteo Renzi al cantiere del nuovo polo scolastico di Cernusco sul Naviglio "non c'entra niente con la campagna elettorale". Il segretario dimissionario lo sostiene al suo arrivo spiegando che si tratta di "un impegno preso anni fa con il sindaco Eugenio Comincini". "Era un impegno che avevo preso con lui - aggiunge - Non sono piu' presidente ma l'impegno l'ho mantenuto".

Renzi, arrivato con circa un'ora di ritardo rispetto al timing inizialmente previsto, ha visitato il cantiere del nuovo polo scolastico di via Goldoni, nato grazie allo sblocco del patto di stabilita' finalizzato all'edilizia scolastica, deciso dal governo nel 2014. L'amministrazione comunale ha potuto cosi' investire 9 milioni e mezzo in questo progetto. Ad accompagnarlo nella visita il sindaco Eugenio Comincini, il segretario metropolitano del Pd, Pietro Bussolati e quello regionale Alessandro Alfieri.

L'appuntamento di oggi, come racconta il sindaco, era previsto in realta' parecchi mesi fa quando Renzi ando' a Milano per la firma del Patto con la citta'. "Ma salto' per motivi legati all'agenda" dell'ex premier. Da parte del primo cittadino c'e' la massima gratitudine nei confronti del governo "per lo sblocco patto che ha permesso alla citta' di partire, ma un grazie va detto anche al vice sindaco e a tutta la citta' di Cernusco che era pronta, con i fondi a disposizione". Il polo scolastico ospitera' una scuola primaria a due piani per 375 alunni, oltre a mensa e palestra, una scuola d'infanzia per 180 bambini e un nido per 45 posti. L'inaugurazione e' in programma a settembre.

Matteo Renzi ha lasciato Cernusco sul Naviglio, senza rilasciare dichiarazioni alla stampa. L'ex premier ha fatto un lungo sopralluogo, durato circa un'ora, ai cantieri del polo scolastico della citta' dell'hinterland milanese. Come ha spiegato il segretario regionale del PD Alessandro Alfieri, che era presente alla visita, l'appuntamento di oggi di Renzi rientra nel suo progetto di "girare territorio per territorio per vedere i risultati dell'azione del governo".

Non solo in Lombardia ma in tutta Italia. Qui senza dubbio tornera' "perche' e stato fatto tanto per Expo - aggiunge Alfieri - e in piu' ci sono i Patti, quello per Milano e per la Lombardia, che vanno misurati ogni giorno. E c'e' anche la partita dell'Ema, l'agenzia del farmaco, sulla quale siamo tutti molto impegnati. Il Pd e' una squadra" conclude. L'ex premier si e' diretto a Milano dove partecipera' alla messa commemorativa per Franca Sozzani in Duomo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
matteo renzicernuscoscuolacamper primarie






A2A
A2A
i blog di affari
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
la nomina dell'esperto per il risanamento aziendale (2)
Angelo Andriulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.