A- A+
Milano
Riforma sanità lombarda, Pavesi: “Reinterpretare la sacralità dell’ospedale”
IPA

Riforma sanità lombarda, Pavesi: “Reinterpretare la sacralità dell’ospedale”

Il valore dell’innovazione e gli impatti in termini di salute e di efficienza per i sistemi sanitari regionali sono stati gli argomenti al centro dell’incontro “Ripensare la sanità, svoltare per tornare eccellenti” nell’ambito dell’iniziativa Salute Direzione Nord degli Amici delle Stelline, fondata da Fabio Massa, organizzata da Inrete Srl e Fondazione The Bridge, con il patrocinio di Regione Lombardia, che si è tenuta oggi presso la Fondazione Stelline.

Giovanni Pavesi, Direttore Generale Welfare Regione Lombardia; Stefano Carugo, Direttore cardiologia, Ospedale Policlinico di Milano; Francesco Maisano, Primario di Cardiochirurgia e direttore dell'Heart Valve Center, Ospedale San Raffaele; Roberta Busticchi, General Manager Abbott Structural Heart; Paolo Fiorina, Presidente SID Lombardia, Direttore Responsabile Malattie Endocrine e Diabetologia Fatebenefratelli; Giancarlo Pruneri, Direttore Dipartimento di Patologia e Medicina di Laboratorio, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori e Università degli Studi di Milano; si sono confrontati sul valore dell’eccellenza sanitaria alla luce della pandemia in corso.

È oggettivo che in questo momento l’attenzione su dove collocare le risorse è un po’ strabica sul territorio- ha spiegato Pavesi-. Vanno riorganizzati gli ospedali. Capacità di fare filtro e reinterpretare la sacralità dell’ospedale sono state recuperate grazie all’innovazione, che ci vuole coraggio per fare ma è necessario. Nel rapporto pubblico/privato regione Lombardia lavora equiparando il valore dei due sistemi per creare una rete di eccellenza”.

La pandemia Covid-19 ha messo sotto forte pressione diversi sistemi sanitari. Dall’inizio dell’emergenza la telemedicina ha assunto un ruolo fondamentale che in molte occasioni ha consentito di sopperire alla carenza numerica di personale medico. “Tanti reparti di cardiologia sono stati trasformati in pneumologia- ha detto Carugo-, ma il sistema ha retto bene. Quello che il Covid ha sdoganato è la telemedicina, e questa impostazione va mantenuta perché la teletrasmissione del dato aiuta a costruire una sanità d’eccellenza”.

In Italia le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte con 240mila decessi ogni anno e 7,5 milioni di persone che soffrono di patologie cardiache. “ In Italia il 38% dei decessi avviene a causa di patologie cardiovascolari, la mortalità si è triplicata -ha aggiunto Busticchi-. Abbott Structural Heart produce un dispositivo che ripara la valvola mitralica senza dover aprire il torace, tecnica che permette un abbattimento significativo dei tempi di ospedalizzazione. L’impatto del Covid è stato importante per i pazienti cardiopatici, ma l’innovazione permette di supportare i sistemi sanitari”.

LEGGI ANCHE: L’ISOLA dei SOGNI in vendita in Lombardia: costa meno di un ATTICO in centro

 

Commenti
    Tags:
    sanità lombarda









    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
    Gian Maria Mairo


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.