A- A+
Milano

Ruby ter, testimone rivela: il compagno di Karima aveva 400mila euro su conto estero


Oltre 400 mila euro sono stati intestati, tra il 2013 e il 2014, su conti esteri riconducibili a Luca Risso, l'ex compagno di Karima El Mahroug, piu' nota come Ruby. E' uno dei passaggi piu' significativi della deposizione di un'ispettrice della polizia giudiziaria di Milano, chiamata come teste dell'accusa nell'aula del processo Ruby ter a carico, tra gli altri di Silvio Berlusconi e dello stesso Risso. 

Il denaro, secondo la ricostruzione della Procura, sarebbe stato il prezzo pagato dal leader di Forza Italia per 'comprare' la reticenza di Risso e dell'allora fidanzata nella vicenda che poi l'ha visto assolto in via definitiva dai reati di concussione e prostituzione minorile. Dal racconto dell'ispettrice, basato anche sull'analisi dei telefoni, e' emerso anche che Risso, i suoi familiari e Ruby si trovavano a Playa del Carmen, in Messico, il 10 dicembre 2012, quando la ragazza di origine marocchina avrebbe dovuto testimoniare per la difesa dell'ex presidente del Consiglio nel primo processo della saga giudiziaria. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    ruby terkarimarubyprocesso ruby






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    "Fermate il decreto": anche PIN scrive al Presidente della Repubblica
    Super Green Pass, arriva il giorno della discriminazione sotto forma di legge
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Alla pubblicità serve un nuovo format, il Carosello 2.0
    di Daniele Salvaggio, Imprese di Talento


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.