A- A+
Milano
Sacerdote scomparso a Milano, trovato morto davanti a cimitero

Sacerdote scomparso a Cormano, trovato morto davanti a cimitero

Si indaga per ricostruire le ultime ore del sacerdote 39enne del Ciad di cui si erano perse le tracce lo scorso 20 settembre e che ieri è stato trovato morto davanti al cimitero di Cormano (Milano).

Ipotesi suicidio secondo i carabinieri

Secondo gli accertamenti dei carabinieri l'uomo si è suicidato, non ci sarebbero dubbi sulla natura della sua morte anche se il pm di turno di Milano, Alessia Menegazzo, ha disposto l'autopsia sul cadavere ed effettuerà tutti gli accertamenti necessari per ricostruire la vicenda.

Messaggio d’addio come status su Whatsapp

Oltre ad aver lasciato un messaggio d'addio come status di WhatsApp, ha anche scritto una lettera in cui spiegava le ragioni del gesto. Inoltre, sul corpo non sono stati trovati segni di violenza oltre a quelli dovuti alla modalità scelta per togliersi la vita.

Ha abbandonato volontariamente cellulare e computer davanti a un palazzo nel centro del capoluogo lombardo

Secondo quanto rivelano le telecamere di sorveglianza, Donatein è arrivato a Milano con un treno proveniente da Locarno e ha abbandonato volontariamente cellulare e computer davanti a un palazzo nel centro del capoluogo lombardo. Il 18 settembre era atteso alla sede della università pontificia di Firenze e due giorni dopo, non avendo sue notizie, e' stato lanciato l'allarme. I carabinieri hanno accertato che era in vita anche giorni dopo la denuncia di scomparsa e che ha vagato a lungo prima di scegliere quel punto di Cormano.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    cimiterocormanomortosacerdote






    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.