A- A+
Milano
Safety21 acquisisce Kapsch TrafficCom Italia

Safety21 acquisisce Kapsch TrafficCom Italia

Safety21, azienda italiana tra i leader nel mercato della sicurezza stradale, partecipata dal CEO founder Gianluca Longo e da numerosi investitori istituzionali, annuncia di aver concluso l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Kapsch TrafficCom Srl, branch italiana di Kapsch TrafficCom AG, azienda austriaca quotata alla borsa di Vienna, fornitore a livello mondiale di soluzioni tecnologiche per la mobilità.

Alla soglia dei 10 anni di attività e dopo una fase iniziale di crescita interna caratterizzata dal successo della piattaforma proprietaria cloud IoT TITAN e da innovativi modelli di proposizione infrastrutturale destinati alla Pubblica Amministrazione tramite Partenariato Pubblico-Privato, con questa operazione, Safety21 rafforza il percorso di acquisizioni finalizzato all’internalizzazione di anelli core della catena dei servizi offerti dal Gruppo alla Pubblica Amministrazione in tema Smart Mobility. Kapsch TrafficCom Italia è leader sin dal lontano 2008 nella produzione, vendita e manutenzione di IoT per il rilevamento delle infrazioni al Codice della Strada, con particolare focus sul controllo degli accessi in Zone a Traffico Limitato (ZTL). L’operazione realizza infatti un ulteriore passo avanti nell’espansione di Safety21 tramite l’ampliamento del ventaglio di soluzioni tecnologiche IoT all’avanguardia e dei servizi di outsourcing scalabili proposti agli Enti Pubblici ed alle Forze di Polizia. Kapsch TrafficCom Italia, ora Motus21, è attualmente operativa sul territorio nazionale con 416 varchi ZTL installati in oltre 60 città italiane, tra cui molti grandi centri metropolitani. L’operazione consentirà al Gruppo Safety21 di superare i 300 Enti pubblici serviti, con un parco installato di oltre 700 IoT di rilevamento infrazioni attivi ed operativi sul territorio nazionale.

 “L’acquisizione di Kapsch TrafficCom Italia e la nascita di Motus21 - sottolinea Gianluca Longo, CEO di Safety21 - rappresentano il naturale percorso di espansione di Safety21 nel mondo della Smart Mobility. Motus21 ci consentirà di rivestire un ruolo sempre più rilevante per la Pubblica Amministrazione in termini di offerta di soluzioni IoT legate al law enforcement e controllo del territorio, in ottica di ottimizzazione dei flussi di traffico ed eco-sostenibilità così come previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. La acquisizione di Kapsch TrafficCom Italia è un primo passo, molto significativo, nella partnership con Kapsch TrafficCom AG”.

“Kapsch TrafficCom ha deciso di concentrare il proprio focus strategico su quattro aree principali. Questo focus ci ha portato a vendere Kapsch TrafficCom Italia. Stiamo cedendo il nostro ramo ad una società italiana di successo, che lo gestirà abilmente e siamo convinti che si integrerà perfettamente con le attività di Safety21. Collaboreremo con Safety21 per cogliere insieme opportunità in Italia e all'estero”, ha dichiarato Georg Kapsch, CEO di Kapsch TrafficCom AG.

Safety21 è stata supportata nella transazione dall’advisor Itom Invest mentre gli aspetti legali sono stati curati dallo Studio Grimaldi per Kapsch e dallo Studio Orrick per l’acquirente. Le banche coinvolte, un pool composto da Banco BPM e MPS, sono state seguite dallo Studio Legance.

Commenti
    Tags:
    safety21acquisiscekapsch trafficcom italia






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Green Pass, Italia modello del golpe globale del Leviatano tecnosanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green Pass obbligatorio, alternativa allettante: benedizione o campare d'aria
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    MICHETTI: SARO' IL SINDACO DELL'ARMONIA


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.