A- A+
Milano
Sala alla comunità ebraica di Milano: Tragedia di Anna Frank non paragonabile
Beppe Sala

Sala alla comunità ebraica di Milano: "Tragedia di Anna Frank non paragonabile"

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala scrive al presidente della Comunità ebraica di Milano Milo Hasbani tornando sulle parole da lui pronunciate a seguito della sua visita alla camera di Anna Frank ricostruita presso il Piccolo Teatro per la registrazione del film documentario: "È più che evidente che non ci fosse la volontà da parte mia di fare un paragone, che del resto non avrebbe alcun senso, tra il dramma della Shoah e le vicende politiche dell’oggi. Si parlava di coraggio di giovani donne e il giornalista mi ha portato sull’attualità, facendo un riferimento a Greta. Lo ribadisco con chiarezza: il dramma della Shoah è tragicamente unico e non esiste paragone possibile".

Nella serata di ieri era circolata una agenzia di stampa nella quale era riportato il presunto paragone fatto dal primo cittadino milanese tra la giovane ebrea simbolo dell'oppressione nazista e della Shoah e l'ambientalista Greta Thunberg, parlando di "due storie di coraggio enorme".

QUESTO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA DI SALA

Lega, paragone Frank - Greta? Da Sala oltraggio a memoria 

La Lega di Milano si scaglia contro il sindaco, Giuseppe Sala, che ha parlato di Anne Frank e di Greta Thunberg come di due "storie di coraggio". Il commissario milanese del Carroccio, Stefano Bolognini, ha attaccato: "Paragonare Greta Thunberg ad Anne Frank e' un oltraggio alla memoria. Dovremmo conoscere tutti la storia di Anne Frank: e' stata deportata ad Auschwitz ed e' morta nel campo di concentramento di Bergen Belsen a causa del tifo e per le condizioni di vita disumane in cui era costretta a vivere. Ha visto e vissuto barbarie neanche lontanamente paragonabili alle vicende di Greta. Le frasi di Sala sono gravissime e offendono la memoria di milioni di persone. Il Sindaco Sala chieda immediatamente scusa". Sulla stessa linea il consigliere lombardo Gianmarco Senna: "Paragonare Anne Frank, vittima di una mostruosa persecuzione razziale e simbolo della lotta per la liberta', e Greta Thunberg, che fortunatamente vive un'esistenza tranquilla e agiata, come dovrebbe essere diritto di tutti i ragazzi, significa non avere proprio il contatto con la realta'. Il sindaco Sala dovrebbe subito scusarsi, innanzitutto con la Comunita' Ebraica, ma anche con tutti i cittadini milanesi che egli in quanto sindaco rappresenta. Non posso che definire aberranti le dichiarazioni del primo cittadino".

Quartapelle, impegno di Sala su memoria è fuori discussione

 "Mi hanno insegnato che nella vita contano i fatti. L'impegno di Beppe Sala contro l'antisemitismo e per la memoria e' fuori discussione". Lo ha sottolineato la deputata del Pd, Lia Quartapelle, in una nota dove commenta le polemiche politiche per il paragone tra Anne Frank e Greta Thunberg del sindaco di Milano, Giuseppe Sala. "Se la destra fosse altrettanto rigorosa su queste battaglie, li avremmo sentiti almeno una volta condannare Casapound", ha concluso.

Shoah, Roggiani (Pd): Sala convintamente antifascista, no lezioni moralità

"Che imbarazzo questa destra e questa Lega, che usano qualsiasi cosa pur di fare campagna elettorale. Io non ho sentito nessuna condanna verso quei sindaci che hanno negato la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, più di anno fa a Sesto San Giovanni e in queste ore ad Adro, nel Bresciano. Non abbiamo alcun dubbio su quanto Beppe Sala sia convintamente antifascista, più di qualcuno invece lo abbiamo su certi personaggi che non provano imbarazzo nel cantare 'faccetta nera' o a indossare mascherine con su scritto 'Boia chi molla', e su coloro che non si sono mai espressi per condannarli. Non accettiamo lezioni di moralità da chi sceglie l'ambiguità alla condanna netta di quel periodo, il più buio della storia d’Italia". Così in una nota la segretaria metropolitana del Pd Milano Silvia Roggiani.

Shoah: Gelmini, da Sala insulto a tragedia milioni di persone 

"Mettere sullo stesso piano la storia e il sacrificio di Anna Frank con la propaganda di Greta Thunberg non e' solo offensivo, ma e' anche un insulto alla tragedia che ha travolto milioni di persone. La campagna elettorale evidentemente ha offuscato la mente del sindaco Sala". Lo scrive su Twitter Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera.

Shoah: Fratelli d'Italia, Sala ha sbagliato, infelice confronto tra Greta Thunberg e Anna Frank 

I consiglieri comunali di Milano Andrea Mascaretti, Riccardo De Corato ed Enrico Marcora in una nota definiscono "davvero infelice, azzardato e offensivo" il "confronto fatto dal primo cittadino di Milano, Giuseppe Sala, che paragona Greta Thunberg ad Anna Frank". "Siamo vicini alla Comunita' Ebraica italiana per questa inadeguato paragone", concludono i tre consiglieri di Fratelli d'Italia.

Commenti
    Tags:
    shoahanna frankcomunità ebraicabeppe sala
    Loading...










    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Ascolti tv, “onda d’Urso”: picchi di share altissimi in prima serata
    Covid, il nuovo regime terapeutico: non è più vita, ma semplice sopravvivenza
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Professionisti uniti a TUTELA delle donne


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.