A- A+
Milano
Sala: "Attacchi Lega su tifosi in Duomo? Una strumentalizzazione politica"

Sala: "Attacchi Lega su tifosi in Duomo? Una strumentalizzazione politica"

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, pubblica un video sui social in cui spiega la sua posizione circa la festa per lo scudetto dell'Inter in piazza Duomo sottolineando come gli attacchi da parte di esponenti leghisti siano sembrati strumentali. Il sindaco ha aggiunto che la situazione era prevedibile ma non era pensabile fosse possibile impedire ai tifosi di scendere in strada per festeggiare. 

 

"Ho volutamente fatto passare una giornata - dice il sindaco - ma ora dico la mia: capisco che le immagini di piazza del Duomo abbiano potuto colpire la sensibilita' di tanti e considero con attenzione le voci di tante milanesi e tanti milanesi arrabbiati. Certo, capisco di meno la strumentalizzazione politica per racimolare qualche voto in piu'". "La situazione era certamente prevedibile, ma non e' pensabile che si potesse evitare che i tifosi scendessero in piazza e sarebbe stato cosi' in qualunque citta' italiana, la cui squadra avesse vinto lo scudetto", spiega Sala, sottolineando poi un "punto fondamentale: con prefetto e questore abbiamo valutato come contenere i tifosi e in particolare abbiamo per tempo analizzato la possibilita' di chiudere piazza Duomo, ma i rischi superavano i benefici, perche' i tifosi si sarebbero riversati in spazi piu' piccoli e con meno vie di fuga. E come ha affermato il prefetto, non e' in situazioni del genere e in momenti come quelli che stiamo vivendo che si puo' immaginare di usare gli idranti o cose del genere".

"Stiamo faticosamente uscendo dalla piu' grave crisi sanitaria e sociale dal dopoguerra. Esistono tante sensibilita' che a volte si contrappongono: c'e' chi ha un po' di nostalgia per l'ordine assoluto del lockdown e chi vorrebbe aprire tutto e subito al primo spiraglio di normalita'. Quello che sappiamo e' che per gestire una comunita' non esiste un tasto 'acceso' o 'spento', forse si', ma in societa' molto diverse della nostra. Una societa' libera e' una societa' complessa che va gestita con strumenti complessi", dice Sala, che conclude: "Io non credo che le migliaia di famiglie che hanno festeggiato lo scudetto in tutta la citta' in zona gialla siano pericolosi attentatori della nostra salute. Certo lo dico con chiarezza: ora piu' che mai bisogna avere comportamenti corretti in termini di distanziamento e uso delle mascherine, pero' sappiamo anche che tutti insieme non abbiamo offerto appigli ai professionisti della guerriglia urbana, che nessuno si e' fatto male e che le forze dell'ordine hanno fatto rispettare a tutti il coprifuoco. E credetemi: non e' poco". 

Commenti
    Tags:
    giuseppe salainter scudetto
    Loading...









    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    "È ossessionato....". Salvini zittisce (ancora) Letta
    La Budapest comunista e i ladri italiani di opere d’arte
    La transizione energetica sprona il business di Sorgente Group
    Carlo Petagna*


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.