A- A+
Milano
Sala: "Sindaco di Milano, è dura ma è il mestiere più bello del mondo"
Giuseppe Sala

Sala: "Sindaco di Milano, scelta dura ma di felicità"

"Essere sindaco significa assumersi rischi straordinari. E' un mestiere che ti ingoia la vita 7 giorni su 7, 24 ore al giorno. Non c'è tregua, mai" Così, con una lettera pubblicata oggi sul Corriere,il primo cittadino di Milano Beppe Sala. Che scrive: "Mai come oggi sembra ci sia grande difficoltà a trovare candidati sindaci, soprattutto per le grandi città italiane. Vorrei dire a tutti che essere il sindaco di una città come questa e in ogni caso di una città è un'esperienza certamente dura ma anche una scelta di felicità. Io non mi sono mai sentito così compiuto come in queste vesti". Questo nonostante essere sindaco non sia neanche "agevole dal punto di vista economico. Ma ho scelto di abbracciare ancora questa vita, se gli elettori mi confermeranno", perchè "essere sindaco è il mestiere più bello del mondo soprattutto se ti rendi conto che non sei tu a fare la città. È il mestiere più bello del mondo in particolare se capisci che non sei tu l'ago della bilancia. Tu, il sindaco, hai il grande privilegio di far esprimere al loro meglio tutte le componenti della città. E soprattutto hai il grande onore di far sintesi e di costruire insieme a loro la via verso il futuro".

Sala aggiunge:  "La citta' e' l'insieme delle volonta', delle ambizioni, delle solidarieta' che connotano la vita della sua comunita', dalle piccole cose di ogni quartiere fino alle grandi scelte strategiche. Tu, il sindaco, hai il grande privilegio di far esprimere al loro meglio tutte le componenti della citta'. E soprattutto hai il grande onore di far sintesi e di costruire insieme a loro la via verso il futuro. Certamente devi accettare che non tutti saranno d'accordo, molti criticheranno, alcuni ringhieranno. Ma non c'e' post o dileggio che tengano rispetto alla possibilita' di accompagnare la tua citta' verso un futuro di crescita, di equita' e di sostenibilita'. Certo. Ci vuole coraggio. Coraggio e disinteresse personale. E mi vengono in mente i cittadini di Ponteratto quando dissero al loro sindaco Giuseppe Bottazzi (al secolo Peppone): 'Voi siete il sindaco e dovete andare a vedere di cosa si tratta. Se avete paura e' un'altra cosa. Pero', quando uno ha paura, invece di fare il sindaco e' meglio che faccia un altro mestiere'. Appunto".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    beppe salasindaco milanomilano






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
    Boschiero Cinzia
    Lions aiuta la protezione civile con la "Project bag"
    Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.