A- A+
Milano
Salvini contestato a Segrate: uova, fumogeni e carica della Polizia

Una cinquantina di contestatori ha lanciato uova e vernice verde e arancione contro Matteo Salvini, impegnato nella serata di mercoledì in un comizio a Segrate, nel Milanese. "Fuori i fascisti da Segrate" o "Lega merda" tra i cori scanditi dai contestatori. "Questa e' la reazione di quattro disadattati ma adesso devono cominciare a pagare i danni. La testimonianza dell'alto concetto di democrazia che ha la sinistra". Così ha replicato Matteo Salvini. "Il 31 maggio - ha proseguito il segretario federale della Lega Nord - sara' anche un referendum tra la gente normale ed educata e gli imbecilli, di cui, qui fuori, c'e' un'ampia rappresentanza sociale. Non arretreremo neanche di un millimetro". La polizia ha quindi 'caricato' i contestatori di Matteo Salvini, dopo che alcuni di questi avevano aperto una finestra per tentare di entrare in una sala dove in segretario federale della Lega Nord stava prendendo un apertivo al termine del comizio, a Segrate, nel Milanese. E' seguito lancio di fumogeni e petardi. Salvini - che durante il comizio era stato fatto oggetto di lancio di uova e vernice - e' uscito dal locale da una porta secondaria.
 

Tags:
matteo salvinipoliziacontestazionecomizio






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.