A- A+
Milano
Salvini è già ministro della Sanità. Ecco come smettere con i litigi politici

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.10 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

In Italia c'è un ministro della Salute, e non si chiama Roberto Speranza. C'è un ministro della Salute che politicamente conta più di Speranza, e che potrebbe influenzare - se solo volesse - la politica sanitaria di questo Paese come e più di Speranza. Si chiama Matteo Salvini, e secondo me ha una grande responsabilità. Matteo Salvini rappresenta la leadership del partito di maggioranza in 14 regioni su 20. La maggioranza assoluta. Rappresenta la leadership del partito in praticamente tutto il Nord Italia, e in buona parte del centro, escludendo Toscana e Lazio. Ora le competenze sanitarie sono in capo alle Regioni, e su questo non c'è dubbio. E le Regioni sono amministrate da governatori di centrodestra. Perché ogni Regione si muove per conto suo? In questo momento non serve una incertezza politica, dove Conte deve aver paura di prendere decisioni per non favorire Salvini, che nel frattempo deve difendere Fontana dagli attacchi dell'opposizione che è formata dai partiti della maggioranza che sostiene il governo Conte. E come si fa a imbrigliare in una logica governativa chi è legittimamente tentato dal fare opposizione, come Salvini? Facendo in modo che coordini le sue Regioni, che sia il referente politico, facendo passare da lui ogni tipo di accordo con i territori. Il tema, qui, non è il lockdown di Milano, o non il lockdown di Milano. Quello non lo decideranno i politici, ma lo decreteranno i dati numerici. Se si arriverà a quota 1000 posti in terapia intensiva nessuno potrà più aspettare, e né Sala né Fontana potranno aspettare. Il tema qui è che è una fase nella quale nessuno si deve tirar fuori, nessuno deve poter dire: "Io non c'ero perché non mi coinvolgevano". Lo stesso vale per Beppe Sala: dovrebbe stare in tutte le riunioni in Regione, in ogni tavolo a Roma. Altrimenti sarà un gioco delle parti, un giochino sporco, la solita politica divisiva e arraffona. Il concetto è semplice: piantatela di litigare, e ognuno dia una mano come può. Anche Salvini come rappresentante delle Regioni di centrodestra, ovvero la maggior parte del Paese.

Loading...
Commenti
    Tags:
    salvinimatteo salvini










    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    La mediazione creditizia al servizio delle PMI
    Gianluca Massini Rosati
    Covid, così lo speculatore finanziariao lucra più di prima
    Di Diego Fusaro
    GreenFashionWeek 27-29 novembre 2020. Appuntamento con la moda sostenibile
    Redazione Trendiest News


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.