A- A+
Milano
Santa Giulia, nuovo colpo di scena al Tar: analisi da rifare

Nuovo colpo di scena nell'intricata vicenda che riguarda la bonifica della zona nord di Santa Giulia. Il Tar ha emesso infatti una ordinanza che sposta di almeno un anno l'inizio dei lavori, avendo richiesto nuove analisi sui terreni. Nonostante le analisi a disposizione siano già costate ben 3,5 milioni di euro e siano quelle sulle quali si è basata la Procura sino ad oggi.

Le analisi sui terreni sequestrati nel 2010 vanno dunque rifatte: tutto fermo nell'area sulla quale doveva sorgere un nuovo quartiere modello ma in cui furono sversati, secondo i pm, rifiuti non autorizzati. Ne è nato un duro scontro legale tra la società Milano Santa Giulia spa e Palazzo Marino su come procedere all'intervento di bonifica. Ora, dopo tre ricorsi, la nuova decisione del Tar. Ma chi paga le nuove analisi? Fino a 20mila euro spetta a Santa Giulia, oltre e sino ai 50mila euro, a metà tra la ricorrente e il Comune, con sei mesi di tempo. Amareggiato il vicesindaco Ada Lucia De Cesaris: "Siamo sconcertati. Sono stati spesi 3,5 milioni e ora ci dicono che dobbiamo rifare le analisi, per di più a carico delle casse pubbliche e con rischio di danno erariale. Accettiamo l’ordinanza, ma chiediamo più attenzione all’interesse dei cittadini e ci riserviamo di studiare le carte in vista di un possibile appello: noi vogliamo andare avanti per chiudere l’opera, non ci fermeremo".
 

Tags:
santa giuliatarada de cesaris







A2A
A2A
i blog di affari
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola
Passa la linea Draghi: via libera all'agenzia cyber


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.