A- A+
Milano
Santanchè, la seconda richiesta di rinvio a giudizio dopo le Europee
Daniela Santanchè

Visibilia, la seconda richiesta di rinvio a giudizio per Santanchè dopo le Europee

Falso in bilancio su Visibilia, slitta a dopo le elezioni Europee la seconda richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di Daniela Santanchè, del suo compagno Dimitri Kunz e di altre 15 persone e tre società, tutti indagati nell'inchiesta della Procura di Milano. Ad allungare i termini, riferisce Ansa, è stato un problema tecnico. Un avviso di deposito di atti integrativi, in particolare una relazione della Consob, notificato dalla Procura alle difese lunedì e che ha fatto ripartire i termini dei 20 giorni, periodo in cui gli indagati possono farsi interrogare o depositare memorie dopo l'atto di chiusura delle indagini. Il prolungamento dei termini è l'effetto di una questione procedurale eccepita dall'avvocato Antonella Augimeri, legale di Massimo Cipriani, uno degli indagati, che ha contestato come "errore procedurale" il precedente deposito della relazione Consob.








Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.