A- A+
Milano
Scala: Meyer, no all'opera per il dovere di proteggere il personale

Scala: Meyer, no all'opera per il dovere di proteggere il personale

"Era impossibile" portare in scena un'opera per la Prima della stagione in questo momento, a causa della pandemia. Il sovrintendente del Teatro alla Scala Dominique Meyer lo ha ribadito in conferenza stampa di presentazione dell'evento per Sant'Ambrogio, spiegando che questo e' il momento della responsabilita'. Dopo il focolaio di coronavirus tra i coristi, scoppiato nonostante il rispetto delle regole anti contagio, non vuole che il personale corra altri rischi. "E' difficile fare un'opera vera con le distanze di 2 metri tra i coristi per esempio. O mettere 80 musicisti stretti nella fossa. Non voglio far correre rischi al personale - sottolinea - . Abbiamo avuto un problema grosso nel coro focolaio, non si scherza con la salute. Abbiamo rispettato tutte le regole e forse queste regole non sono abbastanza forti. Abbiamo il dovere di proteggere il nostro personale. "Non possiamo vedere tutti i giorni" ci sono limiti per tutta la societa' con ristoranti e negozi chiusi, e "dall'altra parte come dei come dei bambini che vogliono il regalo di Natale vogliamo fare un'opera mettendo a rischio la salute dei dipendenti". Non sono d'accordo". "Certo non siamo felici di non farlo, sognavo il 7 dicembre ma questo sogno, quest'anno non lo potro' far diventare realta'".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    scalateatro alla scalameyermeyer riapertura scala






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Covid: gettata la maschera, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.