A- A+
Milano
Scioperi, basta polemiche. Il servizio per Expo funziona grazie ai tranvieri

Scioperi, il comunicato delle segreterie territoriali FILT-CGIL FIT-CISL UILTRASPORTI FAISA CISAL UGL Trasporti Or.S.A. TPL SAMA FAISA CONFAIL

Le polemiche continue sul tema degli scioperi stanno nascondendo l'unico fatto vero: i tranvieri milanesi ancora una volta stanno garantendo un servizio giudicato da tutti di alto livello. Questo dimostra anche che, al di là delle polemiche e dopo una prima fase resa complessa da una campagna strumentale di disinformazione, gli accordi sindacali sottoscritti hanno retto alla prova dei fatti. Altro che blocchi dello straordinario e rifiuto di lavorare. Il diritto di sciopero va difeso.

La precettazione è uno strumento sbagliato. Lo sciopero del 28 Aprile scorso, era contro un accordo sottoscritto da tutte le OO.SS. , approvato secondo le regole vigenti dalla stragrande maggioranza della RSU, e proclamato da una organizzazione sindacale che non aveva voluto partecipare alla trattativa. Un gioco al rialzo che ha usato come ostaggi i cittadini. Avevamo denunciato in quella occasione il rischio che quelle azioni determinassero interventi sbagliati più pesanti sul diritto di sciopero durante il semestre di Expo. Così è accaduto, per altro su uno sciopero che nulla c'entra con i temi di Expo a dimostrazione di un danno che riguarda tutto il sindacato.

Tags:
scioperipolemicheexpo






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.