A- A+
Milano
Sciopero dei mezzi l'11 giugno: il prefetto tenta mediazione con la Cub

Appuntamento alle 18 di giovedì tra i rappresentanti della confederazione unitaria di base ed il Prefetto. Obiettivo: scongiurare lo sciopero dei mezzi pubblici indetto per l'11 giugno, trovando una mediazione che possa evitare a Francesco Paolo Tronca di ricorrere alle precettazioni come già accaduto il 15 maggio. "Io - ha affermato il prefetto - credo sempre alla possibilità di mediare. Guai a convocare una riunione senza la ferma fiducia in un esito positivo. Chi ricopre una carica come la mia non convoca una riunione se non ha delle possibilità di arrivare ad un risultato, anche se non sempre ci si riesce". Sul tavolo di confronto la volontà della Cub di rendere permanenti alcuni premi economici riconosciuti ai lavoratori dall’accordo Expo, quali la revisione di alcune indennità come l’indennità di guida, di presenza e di galleria oggi retribuite con somme di 50 centesimi o 1 euro al giorno. Richieste assenti dall'accordo siglato da Atm con le altre sigle sindacali, ma non sottoscritto dalla Cub.

Tags:
cubscioperomezzi pubblicifrancesco paolo tronca







A2A
A2A
i blog di affari
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte
Il mercato dei corsi fitness e le prospettive post-pandemia
Elena Vertignano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.