A- A+
Milano
Scuola, il Comune realizzerà sei nuovi edifici

“Lo scorso 4 giugno è stato aggiudicato l’appalto per la demolizione della scuola di via Viscontini, a luglio sarà pubblicato il bando per la ricostruzione: la prima scuola in legno a Milano ha già compiuto i primi passi, contiamo di vedere l’avvio del cantiere il prossimo anno”: lo ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza, nel corso dell’intervento di presentazione dell’installazione in legno "La mia scuola è" presso il Giardino della Triennale. “Con i fondi del decreto del governo sulle scuole - continua Rozza - il Comune di Milano costruirà 6 nuove scuole, un risultato davvero straordinario se si pensa che, a tutt’oggi, il Comune ha ancora 27 scuole con fabbricato leggero che dovevano essere smantellate entro il Duemila. Sarà un impegno straordinario per il Comune,  è la prima volta che procediamo alla sostituzione di 6 scuole nello stesso anno. Oltre a via Viscontini, saranno realizzate con il legno anche le scuole di via Strozzi e via Brocchi grazie alla collaborazione di FederlegnoArredo che ha fornito una consulenza gratuita sulla progettazione: è la conferma del nostro impegno per l’edilizia scolastica cui abbiamo destinato 48 milioni di euro nel piano delle opere pubbliche del 2013 e 74 nel piano del 2014”, conclude l’assessore.

Tags:
scuolacarmela rozza







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.