A- A+
Milano
Settimo, calci e pugni alla moglie, davanti ai figli, arrestato 46enne

Settimo, calci e pugni alla moglie, davanti ai figli, arrestato 46enne

Picchiava la moglie davanti ai due figli di 10 e 9 anni. Le violenze andavano avanti da almeno due anni. A compierle un 46enne italiano arrestato lo scorso 31 luglio per maltrattamenti nei confronti della donna. Gli episodi sono avvenuti a Settimo Milanese, nell'appartamento dove viveva la coppia. L'uomo è stato arrestato e incarcerato. La moglie non aveva mai sporto denuncia prima del maggio di quest'anno, anche se piu' volte era stata in ospedale. Solo due mesi fa, anche grazie all'aiuto degli assistenti sociali del comune di Milano, la donna ha trovato il coraggio di accusare il marito e di trasferirsi, insieme ai due figli, in una comunita' protetta in Lombardia.

Commenti
    Tags:
    violenza donne







    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Eccellenze Campane e Verace Sudd: anche a Milano arriva la pizza nel ruoto
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Premio europeo Salute, Distacco Lavoratori, Donne e Lavoro Ricerca Innovazione
    Ascolti tv, “Io e te” conquista la vetta. Avete letto i numeri? Occhio...
    Francesco Fredella


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.