A- A+
Milano
Sgarbi: "Io sindaco a Milano. In Giunta Ruby Rubacuori ed Efe Bal"

In un incontro al Circolo della stampa di Milano, Vittorio Sgarbi ha presentato ufficialmente la propria candidatura a sindaco di Milano, con tanto di simbolo: il nome di Sgarbi, sottolineato, campeggia sotto al simbolo della città di Milano. "Mi sembra assurdo lasciare la città di Milano senza un’idea, senza un progetto. Non ho alcun partito dietro e non ne voglio", l'argomento col quale Sgarbi ha motivato la sua candidatura, quanto a programmi il candidato è stato molto istrionico: "Straccerò il bollettino per pagare le imposte, perché con i soldi vengono fatte cose come il Padiglione Italia all’Expo". Sgarbi ha anche parlato della questione profughi: "Portiamoli all’Expo, facciamolo diventare l’esposizione dei migranti". In merito alla squadra di giunta, in un'intervista a David Parenzo Sgarbi ha annunciato una "giunta pazzesca, con Ruby  - alias karma El Mahroug, ndr – alle Pari opportunità ed Efe Bal al Lavoro". Sgarbi ha aggiunto inoltre: "Milano oggi è senza testa, con me sarà come Parigi. Milano sarà la città delle cento meraviglie".

Tags:
vittorio sgarbiruby rubacuorikarimaefe balelezioni milano







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.