A- A+
Milano
Sgarbi: "Mai chiesto di fare assessore. Non capisco veto Ronzulli"

Sgarbi: "Mai chiesto di fare assessore. Non capisco veto Ronzulli"

"Ho già dichiarato di non essere disponibile a fare l’assessore alla Cultura della regione Lombardia, ma non posso che manifestare la mia soddisfazione per la proposta lusinghiera di assumere l’incarico che mi ha manifestato, con entusiasmo, Silvio Berlusconi, sostenuta in sede di concertazione dall’onorevole Santanchè (Fratelli d’Italia) e dall’onorevole Colucci ('Noi Moderati – Rinascimento Sgarbi') con la condivisione del presidente Fontana. La convergenza sul mio nome – spiega Sgarbi - avrebbe dato, pure contro la mia volontà, anche a Forza Italia un ruolo decisivo nella scelta.

Sgarbi: "Mi chiedo se Forza Italia risponda al suo fondatore o alla commissaria vigilante Ronzulli"

Mi appare perciò inverosimile che a porre un veto assai sgradevole sul mio nome sia stata una persona sulla quale io ho mostrato sempre indulgenza, aldilà delle mie convinzioni, come l’onorevole Ronzulli, e non si capisce in difesa di quale candidabile non spettando l’assessorato alla Cultura a Forza Italia, anche in seguito alla sua posizione". Lo dichiara il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi, eletto in Lombardia con la lista Noi Moderati-Rinascimento, in merito al dibattito politico sulla formazione della giunta regionale. "Io sono sempre stato vicino politicamente e ho difeso come nessuno Silvio Berlusconi da accuse disonorevoli più per lo Stato che per lui. Non ho chiesto e non chiedo alcun riconoscimento, ma mi chiedo se Forza Italia risponda al suo fondatore o alla commissaria vigilante Ronzulli. Pensare all’entusiasmo di Berlusconi per la mia presenza in Lombardia e alla ricusazione della Ronzulli – conclude Sgarbi - mi sembra assai inquietante. Spero che Berlusconi, e non solo su questa materia, riprenda il pieno controllo del suo partito".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
assessorelicia ronzulliregione lombardia 2023vittorio sgarbi







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.