A- A+
Milano
Sicurezza e spaccio, Milano dice no alle "zone rosse" di Salvini
Milano: esercito e polizia in Stazione centrale

Sicurezza e spaccio, Milano dice no alle "zone rosse" di Salvini

No alle zone rosse che vorrebbe Matteo Salvini. Il Comitato sicurezza riunitosi ieri in Prefettura a Milano ha elaborato, come riporta oggi Repubblica, uno schema di intervento condiviso e organico per il contrasto a spaccio e degrado. Che non prevede tuttavia il progetto del Ministro dell'Interno. Hanno preso parte al vertice il capo della Procura Francesco Greco affiancato da Laura Pedio e Alessandra Dolci, rispettivamente settimo dipartimento per la criminalità comune e Direzione distrettuale antimafia. D'accordo sul no alle zone rosse anche il prefetto Renato Saccone ed il vicesindaco Anna Scavuzzo.

Commenti
    Tags:
    zone rossematteo salvinimilano sicurezzamilano spaccio
    Loading...









    A2A
    A2A
    Acqua
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Rai, arrivano i nuovi vertici: tutti i nomi in pista. Il retroscena
    Non divorzio ma voglio risposarmi: rischio di subire delle conseguenze?
    di Dott. Luigia Messere*
    Vaccini, la burocrazia uccide l'Italia: Odissea per i residenti all'estero
    L'opinione di Tiziana Rocca


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.