A- A+
Milano
Smottamenti nei circoli Pd: Bocconi, il gruppo passa con Renzi
Matteo Renzi

Smottamenti nei circoli Pd: Bocconi, il gruppo passa con Renzi

Silenzioso ma costante, come la goccia che scende nel tubicino di una flebo: è il travaso di iscritti dal Pd ad Italia Viva, anche a Milano. Nessun effluvio, fatto di grandi numeri, ma un fenomeno che si sta verificando, soprattutto nei circoli di ispirazione liberale della città. E’ il caso ad esempio di Open Bocconi, il circolo dei che raccoglieva gli iscritti all’ateneo economico. Alle scorse primarie avevano partecipato 25 persone, circa il 60 per cento degli iscritti (38 in tutto nel 2018), dimostrandosi in massa schierati verso Roberto Giachetti, che aveva totalizzato un 91% delle preferenze. Un segnale chiaro che è diventato passaggio al nuovo partito renziano al momento dello spiegamento delle carte a Roma con simbolo e nome nuovi. Ad annunciare il passaggio ad Italia Viva è stato proprio il segretario di circolo, Roberto Biondini, qualche giorno fa, che ha preso la decisione insieme al suo vice, Lorenzo Curcuruto. Hanno intenzione di seguirlo almeno una quindicina di giovani bocconiani, che avrebbero deciso di non rinnovare la tessera, condividendo un pensiero di fondo, come ha spiegato Biondini: “Mi sono confrontato con ogni iscritto di circolo e la propensione del partito per un’alleanza strutturale con i 5Stelle secondo molti di noi è sbagliata. A Milano ci sono donne e uomini entusiasti del nuovo progetto, io e gli altri ragazzi raggiungiamo in Italia Viva una serie di riferimenti importanti”. Il 23enne laureando magistrale in Pubblica Amministrazione sarebbe vicino a Francesco Caroli, già coordinatore dei circoli SempreAvanti Lombardia, fra gli aspiranti alla carica di coordinatore milanese del nuovo schieramento politico.

Uno spostamento di militanti si sta verificando anche al circolo Caponnetto, di zona 8, dove sia l’ultimo segretario Andrea Bonetti, che quello precedente Edoardo Cagli, che è stato anche coordinatore dei circoli del Municipio in questione, hanno optato per Italia Viva, seguiti - al momento - da una trentina di iscritti (erano in tutto una settantina): “Non ci riconosciamo in questo ‘nuovo Pd’, come ormai si sente dire spesso, ma il nostro obiettivo non è di dragare persone dal Partito democratico, bensì di aprirci anche ad altre forze ed energie della città”. Anche nel caso del Caponnetto, all’ultimo congresso Giachetti aveva totalizzato un buon risultato con il 56%.Quello che è certo è che ogni scissione provoca spostamenti anche nelle cellule di base del partito, come spiega lo stesso Cagli, che per 11 anni è stato segretario di circolo: “Anche quando si staccò Leu riducemmo le tessere da circa 150 a una settantina”.

E mentre i nuovi posizionamenti assumono una configurazione più chiara, la partita che si gioca in silenzio è quella della nomina del coordinatore di Italia Viva a Milano. Poche le uscite anche social nell’attesa che un segnale arrivi proprio da Renzi, mentre pronti alle griglie di partenza ci sono figure renzianissime ma storiche, come Ada Lucia De Cesaris e fedelissime creature renziane come Mattia Mor.

Loading...
Commenti
    Tags:
    italia vivamatteo renzipd milanoitalia viva milano

    Regione Lombardia Video News








    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Gli avvocati lombardi contro lo sciacallaggio di chi sfrutta l'emergenza COVID
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Coronavirus. Roberto De Wan con la sua arte è in prima linea contro COVID-19
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Coronavirus: mancano le mascherine, ma presto avremo i bavagli
    di Diego Fusaro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.