A- A+
Milano
Sorte: "Referendum autonomia, con il sì al posto dei treni mettiamo Ferrari"
alessandro sorte

"Se con il si' al Referendum per l'autonomia potessimo trattenere in Lombardia il residuo fiscale anche per solo 1 anno, avremmo le risorse per sistemare tutte le linee ferroviarie regionali e mettere delle Ferrari al posto dei treni". Usa una metafora di grande impatto l'assessore alle Infrastrutture e Mobilita', Alessandro Sorte, per spiegare l'importanza del Referendum voluto dal presidente Roberto Maroni che si terra' il prossimo 22 ottobre".

IN 10 ANNI INVESTITI 1,3 MILIARDI - Sorte ricorda anche che "negli ultimi 10 anni la Regione ha investito 1,31 miliardi di euro per l'acquisto di nuovo materiale rotabile, mentre le Ferrovie dello Stato, nonostante partecipino con la stessa quota della Regione a Trenord, solo 170 milioni di euro". "Quindi - sottolinea Sorte - ci aspettiamo investimenti molto maggiori anche da parte dello Stato".

ANCHE COMITATI SENSIBILIZZINO A SI' AL REFERENDUM - "In questo quadro - conclude Sorte - e' importante che anche i Comitati dei pendolari sensibilizzino gli utenti che rappresentano circa l'importanza del referendum del 22 ottobre perche' questa e' la strada per iniziare a fare subito nuovi investimenti fronteggiando i tagli dello Stato che sono sempre piu' feroci".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alessandro sortereferendum autonomia regione lombardia






A2A
A2A
i blog di affari
Meglio praticare sport o fare una dieta?
Anna Capuano
A Kabul di scena il male dei talebani
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.