A- A+
Milano
Stanzione (Filt Cgil): più controlli su Trenord, sbagliato armare i lavoratori
Luca Stanzione

IMPRESE-LAVORO.COM - Milano - L’uomo che il 17 gennaio aveva aggredito una giovane capotreno su un convoglio Trenord alla stazione di Seregno mercoledì mattina è stato arrestato dopo aver picchiato un altro capotreno a Milano. “Se questa notizia fosse confermata – spiega Luca Stanzione, segretario regionale della Filt Cgil – si dimostrerebbe come sbagliata la proposta di armare i lavoratori (avanzata dalla Regione ndr), perché scaricherebbe sui capotreno la responsabilità di gestire delinquenti e sicurezza sulla rete ferroviaria. Ci vuole un piano per la sicurezza, investimenti di Regione Lombardia, ci vogliono impianti di videosorveglianza coordinato centralmente, ci vogliono più guardie giurate sui treni e quindi maggiori investimenti dell’azienda”, conclude il sindaclista.

Loading...
Commenti
    Tags:
    stanzionefilt cgiltrenordarmi

    Regione Lombardia Video News










    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Il mercato della bici in Italia viaggia veloce. Intervista a Gianluca Bernardi
    Francesca Lovatelli Caetani
    Covid, mio figlio in quarantena ma io non posso fare smartworking: che fare?
    di avv. Gian Paolo Valcavi
    Recovery Fund. La Commissione europea chiarisca le precondizioni per l'Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.