A- A+
Milano
Stanzione (Filt Cgil): più controlli su Trenord, sbagliato armare i lavoratori
Luca Stanzione

IMPRESE-LAVORO.COM - Milano - L’uomo che il 17 gennaio aveva aggredito una giovane capotreno su un convoglio Trenord alla stazione di Seregno mercoledì mattina è stato arrestato dopo aver picchiato un altro capotreno a Milano. “Se questa notizia fosse confermata – spiega Luca Stanzione, segretario regionale della Filt Cgil – si dimostrerebbe come sbagliata la proposta di armare i lavoratori (avanzata dalla Regione ndr), perché scaricherebbe sui capotreno la responsabilità di gestire delinquenti e sicurezza sulla rete ferroviaria. Ci vuole un piano per la sicurezza, investimenti di Regione Lombardia, ci vogliono impianti di videosorveglianza coordinato centralmente, ci vogliono più guardie giurate sui treni e quindi maggiori investimenti dell’azienda”, conclude il sindaclista.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    stanzionefilt cgiltrenordarmi






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Interessi e Fisco: strana differenza tra quando chiede e quando paga
    I mercati auspicano una donna come capo dello Stato: Belloni o Cartabia
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.