A- A+
Milano
Strage tribunale, la guardia: "Killer passato con pistola? Impossibile"

"Impossibile e assurdo che abbia fatto passare Giardiello con una pistola addosso. Il metal detector avrebbe segnato 4 asterischi, il massimo del livello di allerta, e avrei fatto altri controlli". L'addetto alla vigilanza che, secondo la ricostruzione della Procura di Brescia, avrebbe fatto transitare Claudio Giardiello, verso le 8 e 40 del 9 aprile, dall'ingresso di via San Barnaba, smentisce con forza l'ipotesi di non avere controllato l'autore della strage nel Tribunale di Milano. Analizzando i nastri delle due telecamere di sorveglianza che riprendono il passaggio al metal detector nell'accesso di via San Barnaba, sarebbero sbucate le immagini dell'imputato-killer, che dopo essere entrato con la pistola uccise l'avvocato-teste Lorenzo Claris Appiani, il giudice Fernando Ciampi e il coimputato Giorgio Erba e feri' altre due persone. Le telecamere a colori mostrerebbero prima una persona davanti a Giardiello che entra e che viene sottoposta allo scanner, mentre l'immobiliarista-killer non viene fermato dopo che il metal detector ha suonato, senza che per lui scatti la procedura di controllo manuale.

"Puo' essere che Giardiello sia entrato di la' e il metal detector abbia suonato - afferma l'esperto vigilante che lavora per la 'All System' - ma, al massimo, si sarebbe acceso un asterisco, come accade nel caso di chi passi con una monetina in tasca. E, in questi casi, per prassi si puo' lasciar passare. Ma con 4 asterischi escludo che l'avrei fatto transitare". Gli inquirenti bresciani, titolari del fascicolo sul triplice omicidio e anche di quello sulle presunte falle nella sicurezza, hanno aperto un'indagine per omissioni in atti d'ufficio. Quella mattina, il metal detector di via Freguglia e' rimasto non funzionante fin verso le 9,30 e il pubblico e' stato dirottato agli accessi di San Barnaba e di corso di Porta Vittoria, ma l'addetto alla sicurezza che presidiava il varco assicura di non ricordare "una confusione maggiore del solito". "Era una mattina normale - insiste - e sicuramente Giardiello non l'avrei fatto passare con un'arma".

Tags:
claudio giardiellostrage tribunalemetal detector







A2A
A2A
i blog di affari
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.