A- A+
Milano
Terremoto in Fiera Milano: l'ad Curci se ne va. Rumors Affari: niente Eicma

Terremoto in Fiera Milano: l'ad Curci se ne va. Rumors Affari: niente Eicma 

di Fabio Massa        

Quando la barca affonda, il capitano... se ne va. Senza ovviamente alcun tipo di buonuscita. Il capitano è Fabrizio Curci, ormai ex amministratore delegato di Fiera Milano Spa, che solo due mesi fa aveva incassato il rinnovo da Fondazione Fiera. E adesso, invece, il fulmine a ciel sereno (ma che non può arrivare inatteso per il protagonista Curci, considerato il fatto che le trattative per posti di questo tipo durano settimane). Secondo rumors avrebbe trovato un altro posto di lavoro, evidentemente più tranquillo della Fiera, alle prese con la difficilissima gestione dell'emergenza Covid che ha messo in ginocchio la struttura, che avrebbe quindi avuto bisogno di una guida ferma. Secondo rumors attendibili raccolti da Affaritaliani.it Milano, a complicare la situazione è il fatto che Eicma avrebbe informato che la fiera del ciclo e del motociclo, una delle più importanti, storiche, famose e redditizie, avrebbe annunciato di dare forfait: a novembre non si terrà. A questo punto il presidente di Fondazione Fiera Enrico Pazzali dovrà trovare un nuovo ad per Fiera Milano Spa, probabilmente a strettissimo giro. Ovviamente la questione dell'Ospedale in Fiera nulla c'entra con la dipartita dell'ormai ex ad Curci.        

IL COMUNICATO UFFICIALE            

Fiera Milano S.p.A. informa che in data odierna il Dottor Fabrizio Curci ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di Consigliere di Amministrazione, Amministratore Delegato e Direttore Generale, con efficacia a valle della riunione consiliare già prevista per il 18 giugno 2020, motivate dalla decisione di intraprendere un nuovo percorso professionale e personale.

"Quello trascorso in Fiera è stato un triennio incredibilmente intenso che mi ha concesso la possibilità di conoscere ed apprezzare una realtà inaspettata dal potenziale enorme. Fiera Milano è un’Azienda solida, non solo finanziariamente, ma soprattutto perché fatta di persone e professionisti straordinari che sapranno condurla verso nuovi traguardi ancora più ambiziosi” ha dichiarato il Dottor Curci.

Il Consiglio di Amministrazione ha rivolto al Dottor Curci il pieno ringraziamento per aver predisposto, proposto e attuato nel corso del suo mandato uno sfidante piano di risanamento, messa in sicurezza e rilancio di Fiera Milano e per aver stabilito le premesse organizzative, commerciali, di innovazione e di sviluppo per la prosecuzione del percorso di consolidamento e crescita della Società.

Preso atto di quanto sopra, Il Consiglio di Amministrazione ha attivato immediatamente il Piano di Successione che assicurerà la continuità e la stabilità della gestione.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    eicmacurcifiera milanofieraeicma 2020eicma non si fafiera spafabrizio curci






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    La CGIL è la stampella dei padroni
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.