A- A+
Milano
Torturò e uccise il figlio di 2 anni, al processo chiesti 40 testi
Aliza Hrustic

Torturò e uccise il figlio di 2 anni, al processo chiesti 40 testi

Si e' aperto oggi il processo in cui e' imputato Aliza Hrustic, 26 anni, accusato di aver ucciso il figlio di due anni dopo averlo torturato anche con bruciature di sigaretta, nel maggio scorso in via Ricciarelli, a Milano. Il processo, con rito immediato, ha subito diversi rinvii a causa dell'emergenza Covid-19. Stamattina si e' tenuta la prima udienza davanti alla corte d'Assise di Milano, presieduta dal giudice Ilio Mannocci Pacini. Nel complesso tra accusa e difesa sono state chiamati come testi circa 40 persone: sull'ammissione dovra' pronunciarsi il collegio.

Loading...
Commenti
    Tags:
    torturò e uccise figlioaliza hrusticvia ricciarelli










    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Rinnovo del passaporto tra genitori separati o in pessimi rapporti: come fare?
    di Avv. Flaminia Rinaldi*
    Una sceneggiatura teatrale scritta dall'intelligenza artificiale
    Maurizio Garbati
    Governo? Sì alle critiche anche se la maggioranza degli italiani non capisce
    Di Diego Fusaro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.