A- A+
Milano
Trenord, l'ad Marco Piuri: "Prosegue il miglioramento delle performance"

Trenord, l'ad Piuri: "Prosegue il miglioramento delle performance"

"Le performance del servizio ferroviario lombardo sono in costante miglioramento, grazie al progressivo ingresso in servizio di nuovi treni e a una manutenzione più efficace, che si scontrano però con i limiti di un’infrastruttura satura. Ora è urgente che il sistema della mobilità guardi al 2030: la congiuntura internazionale e nazionale pone il settore di fronte a sfide sempre più complesse – la crisi energetica, la transizione ecologica. Solo un lavoro a livello di sistema, che realizzi una mobilità realmente integrata, calibrata sulla domanda, sostenibile dal punto di vista sociale, ambientale ed ecologico ci consentirà di uscirne vincitori". Questo il focus dell’intervento dell’Amministratore Delegato di Trenord, Marco Piuri, durante i lavori della Commissione “Territorio e Infrastrutture” del Consiglio Regionale. L’AD di Trenord ha descritto ai consiglieri regionali lo stato dell’arte del servizio e lo scenario in cui l’azienda ferroviaria lombarda si trova a operare. Di seguito i punti salienti del suo intervento. 

Il peso dei costi dell’energia e i lasciti del periodo Covid

La variazione dei costi di approvvigionamento dell’energia ha già mostrato i suoi effetti nel 2022: per la trazione dei convogli, Trenord ha visto aumenti con picchi fino al 400%. Per il 2023 si prevede un costo di 100 milioni di euro, 60 in più rispetto al 2021. A questo si aggiunge l’eredità del Covid, che ha causato mancati ricavi per il calo dei passeggeri, dapprima massiccio e poi consistente. Nel solo anno 2022, si stima che i ricavi da biglietto saranno inferiori di 50 milioni rispetto al 2019

Piuri ha commentato: «Queste condizioni – a cui si aggiunge l’urgenza della transizione ecologica – devono essere da sprone per una riflessione sul sistema della mobilità che parta da un’analisi della domanda e su questa base strutturi una rete dei trasporti che – incrociando pubblico e privato – sia realmente integrata e valorizzi ogni mezzo per le proprie peculiarità. Solo un lavoro coordinato a livello di sistema e uno sviluppo infrastrutturale congruo potranno contribuire a rendere gli spostamenti sostenibili, non solo dal punto di vista ambientale, ma anche sociale ed economico».

Iscriviti alla newsletter
Tags:
adlombardiamarco piuritrenitrenord






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.