A- A+
Milano
Trenord, non solo machete. Siringa a bordo. La foto e la lettera

di Fabio Massa

Non c’è solo la gang che taglia via un braccio a colpi di machete a un macchinista, sui treni di Trenord. Non ci sono solo i piccoli e grandi disservizi (sui quali bisognerà aprire una nuova finestra informativa, specie sulla situazione delle manutenzioni). Non c’è solo la paura da parte dei lavoratori. C’è anche la paura dei viaggiatori. Che scrivono ad Affaritaliani.it per segnalare situazioni a volte davvero incredibili. In questo caso A. C. manda ad Affaritaliani.it una foto che ricorda tanto i terribili anni ’80 e i tempi dei drogati di eroina: una siringa posta in fondo al secondo piano della vettura, sui poggiapiedi.  “Era il treno delle  6.04 della linea S6 che parte da Magenta e arriva a Milano, sulla tratta Novara-Treviglio - racconta - A bordo tutta gente che va al lavoro presto. Pendolari. Si presumerebbe che la vettura sia pulita, messa in ordine. A leggere certe polemiche su Atm e la scabbia, anche sanificata, come avviene nella metropoli. E invece capita di trovarsi una siringa, probabilmente di qualche drogato”. Il pensiero corre subito ai bambini di oggi, che non avendo vissuto l’emergenza eroina, potrebbero tendere una mano, incuriositi, e magari pungersi. “Tra machete e siringhe qui la situazione è diventata insostenibile”, conclude A.C. E ora, all’azienda l’ardua risposta: come si esce da questa spirale? E la politica, segnatamente quella dell’assessore Alessandro Sorte, che sta facendo?

@FabioAMassa

Tags:
trenordsiringamachete






A2A
A2A
i blog di affari
Covid, la vita pubblica in mano ai medici
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi auspica stabilità. E lancia il patto sociale per la crescita duratura
"Il fronte giustizialista ha creato problemi alle istituzioni"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.