A- A+
Milano
Truffatore "rip deal": la Polizia sequestra beni per due milioni

Truffatore "rip deal": la Polizia sequestra beni per due milioni

La Polizia di Stato di Milano ha sequestrato immobili, terreni e villa di lusso con piscina, statue, sala gaming, per un valore complessivo di due milioni di euro a un truffatore "rip deal". Il rip-deal e' un'operazione di cambio fraudolenta. Promettendo un cambio favorevole, i truffatori ne approfittano per estorcere alle proprie vittime delle cospicue somme di denaro. Ieri, la Divisione Anticrimine della Questura di Milano ha eseguito un sequestro antimafia a Lainate (MI) e Imperia nei confronti di P.L., classe 1978, soggetto con precedenti per reati contro il patrimonio, specializzato nelle truffe "rip deal". Il provvedimento e' stato emesso dal locale Tribunale, Sezione Autonoma Misure di Prevenzione, su proposta del Questore di Milano

Commenti
    Tags:
    rip dealsequestropolizia
    Loading...










    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Superlega: ecco chi c'è davvero dietro alla bomba sul calcio
    Beppe Grillo come il noto "Marchese": garantista solo quando pare a lui
    L'opinione di Maurizio De Caro
    A Genova il 26 aprile 2021 il Premio Arte Scienza e Coscienza 2020


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.