A- A+
Milano
Turbativa d'asta, assolto in Appello l'ex sindaco Pd di Lodi Uggetti
Simone Uggetti

Turbativa d'asta, assolto in Appello l'ex sindaco Pd di Lodi Uggetti

L'ex sindaco di Lodi Simone Uggetti è stato assolto perchè "il fatto non sussiste". L'ex primo cittadino dem era finito a  processo  per turbativa d'asta con l'accusa di aver favorito nel bando per la gestione delle piscine estive Belgiardino e di via Ferrabini la società privata Sporting Lodi. Alla lettura del dispositivo in Appello, Uggetti si è lasciato andare a un pianto liberatorio. La sentenza dei giudici della corte d'Appello di Milano è arrivata dopo poco più di un'ora di camera di consiglio. In primo grado a Lodi Uggetti era stato condannato a 10 mesi di reclusione e 300 euro di multa.

Uggetti: "E' la fine di un incubo"

"E' la fine di un incubo. Ringrazio mia moglie, la mia famiglia e i miei avvocati che mi hanno assistito in questo percorso che non auguro neanche ai miei peggior nemici". Sono le prime parole pronunciate dall'ex sindaco di Lodi, Simone Uggetti, dopo l'assoluzione in Appello dalla condanna a 10 mesi di reclusione inflitta in primo grado con l'accusa di turbativa d'asta in relazione ai lavori di due piscine comunali.  "Oggi dopo cinque lunghissimi anni arriva finalmente il giudizio di una corte che ha riconosciuto quello che effettivamente e' stato, cioe' che tutti noi (i co-imputati assolti, ndr) abbiamo sempre agito solo ed esclusivamente nell'interesse pubblico".

Peluffo (Pd): "Assoluzione Uggetti, una bellissima notizia"

“L’assoluzione di Simone Uggetti è una bellissima notizia. Speriamo che la sua innocenza abbia la stessa eco mediatica delle “puntate precedenti”, non per risarcire ma per ripristinare la verità di una persona onesta e di un amministratore locale che ha sempre agito nell’interesse pubblico. La comunità del Pd è vicina a Simone e alla sua famiglia, che hanno sopportato molto in questi anni, attendendo la conclusione della vicenda senza perdere la fiducia nella giustizia. Rimane il grande dispiacere per un’esperienza politica, quella di Simone e della sua giunta, conclusa in modo drammatico, e per un amministratore capace e generoso che ha dovuto abbandonare tutto di punto in bianco, pur senza mai perdere la passione per la politica, che ha continuato a fare da semplice militante insieme alla comunità dei democratici di Lodi.” Lo dichiara il segretario regionale del Pd Vinicio Peluffo.

Commenti
    Tags:
    simone uggettilodipd









    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
    Gian Maria Mairo
    PROGETTI PER CARCERI, GIUSTIZIA, VOLONTARIATO, CINEMA, DONATORI SANGUE
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.