A- A+
Milano
"Tutto è per grazia": la coop milanese che offre una seconda chance

"Tutto è per grazia":  la coop milanese che offre una seconda chance

"Noi siamo provvidenza per il prossimo e questo avviene dentro un processo gratuito e non sottostando alle logiche dello scambio e del clientelismo". Queste parole sono di Gennaro Izzo, fondatore della Cooperativa "Tutto è per grazia" di Milano. Classe '76, nato e cresciuto a Napoli, Gennaro nel 2008 perde il lavoro di Account Manager per un'importante azienda, da lì a pochi mesi nasce la sua seconda figlia e da quel momento perde il lavoro anche sua moglie Mara.

"Dopo aver dato fondo a tutti i risparmi, ho lavorato come magazziniere, cameriere e di notte allestivo le vetrine del centro. Dopo un anno ho avuto la fortuna di incontrare Don Walter Magnoni della Curia di Milano che mi portò in Caritas e da quel giorno cambiò il mio sguardo sulla vita e sul lavoro".

La nascita della cooperativa "Tutto è per grazia"

Nel 2016 insieme al Centro Siloe, nasce la cooperativa "Tutto è per grazia", con lo scopo sociale di inserire nuovamente le persone nel mondo del lavoro. Da giugno 2022 a febbraio 2023 su 100 persone che hanno chiesto aiuto alla cooperativa, 70 sono state ricollocate, anche grazie ai partner con cui la cooperativa collabora. Tra questi anche 2 clochard hanno trovato la forza di darsi una nuova possibilità.

"Ognuno di noi ha delle qualità, delle attitudini.  Chi passa da noi inizia a lavorare, ma non deve rimanere con noi. La cooperativa è un'oasi dove rinfrescarsi, essere accompagnati nel tirar fuori le capacità, le qualità, i talenti, ma anche un luogo che assicura tranquillità psicologica ed economica. La nostra mission è dare il lavoro giusto alla persona giusta, attraverso una mansione adatta, in linea con le attitudini del richiedente. Abbiamo ribaltato il modello: chi è rimasto a terra di solito accetta qualunque lavoro, ma noi sappiamo che il cliente sbagliato può essere un passo ulteriore verso l’aggravamento di una crisi. Perché le persone di cui ci occupiamo attraversano, o hanno attraversato, tutte le fasi del fallimento e dell'isolamento. La nostra azione, però, non finisce nel ricollocare ma prosegue nell’accompagnare la persona in questo nuovo cammino. Ascoltiamo i loro bisogni, le nuove difficoltà, li seguiamo a livello burocratico con uno sportello dedicato", chiosa Gennaro Izzo

Tra i servizi offerti dalla Cooperativa c'è quello dedicato al segretariato da remoto, creato per aiutare ragazze madri che avrebbero difficoltà ad andare in ufficio. A condividere con Gennaro Izzo questa avventura, ci sono Mara Ambrosino, la presidente e Osseynou, anche lui socio fondatore.

Di che cosa si occupa la cooperativa "Tutto è per grazia"

La Cooperativa oggi si occupa di facchinaggio, pulizie, sgomberi, attività di multi servizi che rientrano nel contratto nazionale, inoltre, ha iniziato ad occuparsi anche di ristrutturazioni edili, di restauri di quadri antichi, affreschi, palazzine liberty. Le persone vengono segnalate dall’associazione S. Vincenzo della parrocchia, S. Michele Arc. e Santa Rita (Corvetto), ma anche dal circuito di Caritas e Siloe.

"Oltre alle segnalazioni, sul nostro sito, e sui social, c’è la possibilità di candidarsi per la ricerca del lavoro, tra i partner che ci aiutano in questa impresa ci sono Nuova GZB, New GENERATION Srl e CGH", conclude Izzo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lavoromilanotutto è per grazia






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.