A- A+
Milano

A due anni esatti dall'inizio di Expo (che si aprirà il 1° maggio del 2015), per un mese le questioni infrastrutturali legate all'evento passeranno in secondo piano, e i milanesi avranno finalmente la possibilità di sentire parlare dell'Esposizione universale a partire dai suoi contenuti. Parte infatti sabato 4 maggio il mese degli “Expo days”, trenta giorni di eventi dedicati a spiegare l'appuntamento del 2015. Le iniziative sono per tutti i gusti e per tutti i tipi di pubblico (all'interno di un programma fittissimo che, com'era prevedibile, include anche manifestazioni che poco o niente hanno a che fare coi temi dell'evento). Agricoltura, alimentazione e nutrizione saranno però al centro del cartellone. La cerimonia di apertura degli Expo days sarà questo sabato 4 maggio, con lo svelamento delle bandiere dei nuovi Paesi partecipanti (128 in totale), che andranno ad aggiungersi a quelle che già svettano tra corso Vittorio Emanuele e il Castello sforzesco. Il giorno prima, venerdì pomeriggio, l'evento più importante a livello istituzionale, con la firma da parte del Sindaco della “Carta Spreco Zero”: il documento a sostegno della Risoluzione del Parlamento Europeo che impegna gli stati firmatari a mettere in atto azioni per migliorare la catena alimentare, con l’obiettivo di dimezzare gli sprechi alimentari entro il 2015. Un documento al quale aderiranno il prossimo 20 maggio a Padova altri mille sindaci. Sempre nella prima settimana, dedicata al rapporto tra città e terreno agricolo circostante, da venerdì 3 a domenica 5 maggio la Coldiretti porterà davanti al Castello sforzesco 150 aziende agricole con mercati, fattorie didattiche, esposizioni di animali da fattoria e degustazioni di prodotti tipici. Ancora, il 4 e il 18 maggio il “Mercato della terra” di Slow food alla Fabbrica del Vapore, mentre sabato 4 e domenica 5 sarà anche la volta delle “Cascine aperte” nel territorio milanese.

Per rimanere in tema di agricoltura, tra i tanti appuntamenti ricordiamo solo il progetto Via Lattea del Fai, con eventi che tra il 18 e il 19 maggio si svolgeranno nelle principali piazze della città per far conoscere il Parco Sud Milano. Non mancheranno appuntamenti per chi invece vuole riflettere sui problemi mondiali dell'alimentazione. Sabato 18 maggio all'acquario civico il filosofo Salvatore Veca presenterà, in un incontro aperto a tutti, i temi dell'Expo degli scienziati organizzato dalla Fondazione Feltrinelli, quando al Museo della scienza il 18 e il 19 maggio si rifletterà sui problemi dello sviluppo globale tra sostenibilità ed equità. Un'anticipazione visiva di Expo sarà invece alla Triennale, dove a partire dal 10 maggio una mostra con istallazioni e schermi interattivi a “realtà aumentata” daranno un'idea di ciò che sarà l'esposizione del 2015. Agli Expo days partecipa anche ChiamaMilano, che l'8, il 22 e il 30 maggio, nella sede di via Laghetto, introdurrà ai principi della cucina cinese. Tutte le altre iniziative in programma per gli Expo days, che si concluderanno solo a giugno, si possono trovare sulla pagina web dedicata all’evento.

Da chiamamilano.it

Tags:
expomese







A2A
A2A
i blog di affari
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola
Passa la linea Draghi: via libera all'agenzia cyber


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.