A- A+
Milano
Un "Salone del Libro" a Milano: Del Corno ci pensa, Torino in allerta

Occhi bene aperti a Torino, dove guardano con preoccupazione alle mosse dell'Associazione italiana editori, di fatto in rotta con la Fondazione per il Libro che gestisce il Salone del Libro, tra i principali appuntamenti della cultura sotto la Mole. Cosa centra Milano? Pare che Federico Motta, presidente di Aie, abbia intenzione di realizzare un proprio evento alternativo a quello torinese e di farlo ospitare a Milano. Da Torino c'è già stata la levata di scudi, anche da parte del neosindaco Cinque Stelle Chiara Appendino. E lo stesso ministro Dario Franceschini, che giovedì incontrerà Motta, garantisce che il Governo intende rafforzare il proprio sostegno all'evento torinese. Quello che non può fare, è impedire all'Aie di staccarsi dal Salone del Libro e dare vita ad una nuova creatura. Che potrebbe, sotto la Madonnina, crescere sino a diventare altamente concorrenziale nei confronti del Salone torinese. L'assessore Filippo Del Corno incontrerà Motta settimana prossima. Negando naturalmente che sia in atto uno "scippo". "Non direi - ha spiegato al quotidiano La Stampa -. Prima di fare il processo alle intenzioni, nel caso quelle dell'Aie, bisogna capire quali siano". Ma l'assessore pare decisamente aperto all'idea di "una manifestazione del tutto nuova, che quindi potrebbe avere una sede nuova".

"La storia, il marchio, il successo delle 30 edizioni passate, il know out, la credibilita' internazionale, i costi complessivi piu' bassi che a Milano". E' su questo che Torino puo' fare leva,secondo il presidente della regione Piemonte Sergio Chiamparino, per rivendicare la presenza del Salone internazionale del Libro che, secondo rumors degli ultimi giorni l'Associazione degli editori vorrebbe spostare a Milano. "E poi - ha aggiunto con una battuta Chiamparino - lo skyline da Torino Lingotto non e' paragonabile a quello che si vede da Rho Fiera".

Tags:
salone del librosalone del libro a milanofilippo del cornodario franceschiniassociazione italiana editorifederico motta






A2A
A2A
i blog di affari
Morisi, la Bestia e la gogna. "È la stampa bellezza..." ma coi social peggio
L'opinione di Maurizio De Caro
Green Pass, Schilirò sarà ricordata nella lista di donne e uomini liberi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Effetto pandemia: il preoccupante fenomeno dell'abbandono scolastico
Massimo De Donno


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.